Ex Inter, rivelazione a sorpresa sul passato nerazzurro: “Poteva distruggermi”

L’ex difensore nerazzurro è tornato a parlare della sua esperienza con la maglia nerazzurra e in particolare di un determinato episodio. 

L’Inter di Simone Inzaghi è vicina a conquistare lo Scudetto, che permette ai nerazzurri di cucirsi sul petto la seconda stella: un traguardo frutto del lavoro di questi ultimi tre anni, che ha visto crescere la squadra sia dal punto di vista tecnico che mentale, grazie anche alla crescita del tecnico nerazzurro. Simone Inzaghi, infatti, è riuscito ad amalgamare un gruppo di ragazzi, facendoli sentire tutti importanti allo stesso modo. L’unica nota negativa della stagione può essere l’eliminazione agli ottavi di Champions League contro l’Atletico Madrid, considerato che la passata stagione l’Inter è arrivata fino in finale.

Uno dei ragazzi che più è cresciuto a livello di prestazioni nella rosa della passata stagione è stato sicuramente Raoul Bellanova: arrivato in prestito dal Cagliari, l’Inter a giugno ha deciso di non riscattarlo. L’avvio di stagione non è stato dei migliori, ma nella seconda parte il ragazzo ha dimostrato una grande crescita, subentrando anche nella finale di Champions e dando animo alla squadra nerazzurra.

Bellanova torna sul suo passato in nerazzurro: la rivelazione

La crescita di Bellanova all’Inter è merito anche del tecnico nerazzurro Simone Inzaghi che, nonostante le difficoltà iniziali, ha sempre dato fiducia al ragazzo, facendolo entrare anche in partite non scontate, come nella finale contro il City.

Bellanova si racconta
Bellanova LaPresse spaziointer.it

Protagonista della puntata di ‘MySkills’ in onda su DAZN, Bellanova è tornato a parlare del suo passato con la maglia nerazzurra ed in particolare di un momento difficile che ha dovuto affrontare e superare, grazie all’aiuto dei compagni di squadra:

Il momento più brutto vissuto dopo l’Empoli mi è servito tantissimo per migliorare mentalmente. Non è facile uscire da una situazione del genere, rientrare a San Siro e giocare davanti a tifosi pretenziosi. Penso che dopo quella partita mi sia scattato qualcosa in testa: avrebbe potuto distruggermi, invece è uscita una nuova consapevolezza in me stesso.

Durante Inter-Empoli, infatti, l’esterno nerazzurro è stato fischiato dal popolo interista a causa della poca cattiveria e gli errori commessi. Da lì, però, Bellanova è cresciuto nelle prestazioni, tanto da diventare il sostituto di Dumfries.

Bellanova attualmente gioca al Torino e qualche settimana fa ha trovato il suo primo gol nel Campionato di Serie A; con la maglia nerazzurra ha fornito qualche assist ai compagni, ma non ha mai trovato la via del gol. Sicuramente sarà un profilo interessante anche per la Nazionale italiana.

Impostazioni privacy