Zhang-Inter, cambia il futuro: mossa a sorpresa per tenere il club

Arrivano nuove indiscrezioni sul futuro di Zhang all’Inter, che potrebbe rimanere ancora in nerazzurro.

In casa Inter si va verso la conclusione dell’ennesima stagione positiva. A otto partite dalla fine del campionato il discorso Scudetto pare ormai chiuso, con 14 punti di vantaggio sul Milan secondo e con il sogno dei tifosi di cucire la seconda stella sul petto proprio nel giorno del derby contro i cugini rossoneri. In bacheca è già arrivata la Supercoppa Italiana, conquistata a fine gennaio in Arabia Saudita dopo la vittoria in finale sul Napoli per 1-0. Rimane il rammarico per l’eliminazione dalla Champions League ma al Suning Traing Centre c’è la consapevolezza che si possa competere contro chiunque in qualsiasi competizione.

Una stagione che dunque può considerarsi positiva anche a livello di bilancio. Solo dalla Champions League l’Inter ha guadagnato intorno ai 70 milioni di euro, sommati agli 8 milioni di euro derivanti dalla vittoria della Supercoppa. A questo bottino andranno aggiunti i premi per la vittoria del campionato, che si aggirano sui 23 milioni di euro oltre che i circa 50 milioni derivanti dalla qualificazione ai prossimi mondiali per club. Ecco che, visti i buonissimi risultati, Zhang potrebbe chiudere un altro accordo con Oaktree per rimanere alla guida del club di Viale della Liberazione.

Zhang-Oaktree, vicino l’accordo per un nuovo prestito

Lo scenario che prende sempre più piede nel mondo Inter è quindi la permanenza di Steven Zhang come presidente. Nel 2021 è stato stipulato un accordo tra Oaktree Capital Management, nota semplicemente come Oaktree (società statunitense di gestione patrimoniale specializzata in strategie di investimento) e l’Inter, con la prima che ha prestato 275 milioni di euro al club nerazzurro.

Zhang, futuro ancora in nerazzurro
Steven Zhang, attuale presidente dell’Inter – ANSA- spazioInter.it

Un prestito che oggi è salito a circa 350 milioni di euro ma, come riporta la Gazzetta dello Sport: “’ipotesi più concreta, ad oggi, è quella legata a un innalzamento del tasso di interesse, oggi pari al 12%. Oaktree è disposto al rinnovo, ma non è immaginabile che il tutto venga posticipato al 2027. Piuttosto, il nuovo accordo sarà più breve come orizzonte temporale: un anno, al massimo due”.

Così facendo, Zhang e i suoi uomini potrebbero proseguire nell’opera di risanamento del club: il prossimo bilancio chiuderà con un passivo tra i 40 e i 50 milioni di euro, a fronte di un negativo di 245 milioni di euro del 2021. Prolungando il prestito, si manterrebbero aperte le porte alla ricerca di soggetti interessati al futuro della società ma allo stesso tempo Zhang eviterebbe la possibilità che il fondo americano escuta il pegno sulle azioni.

 

 

Impostazioni privacy