Da Lautaro a Barella, i rinnovi non arrivano: c’entra Zhang

Da Lautaro Martinez a Nicolò Barella, in casa Inter i rinnovi non arrivano. C’entra il presidente Steven Zhang.

Dopo la delusione, è tempo di rialzarsi. L’Inter deve cancellare in fretta il brutto ricordo di Madrid, perché in questo momento è importante non avere cali di concentrazione e assicurarsi matematicamente lo scudetto il prima possibile. La gara di stasera è un test di maturità per i nerazzurri, che intendono tornare immediatamente ai loro livelli contro il Napoli, in una sfida difficile e insidiosa. Mister Simone Inzaghi deve ripartire da certezze e leader come Nicolò Barella e Lautaro Martinez, quest’ultimo vuole tornare a sorridere dopo il rigore sbagliato al Wanda Metropolitano.

Il bomber argentino e l’ex centrocampista del Cagliari stanno regalando molte gioie ai tifosi dell’Inter in questi anni. Entrambi sono pronti a rinnovare il proprio contratto e intendono rimanere a lungo nell’ambiente nerazzurro. Nonostante gli accordi siano vicini, il presidente Zhang non avrebbe ancora dato il via libera e si aspetta un suo intervento per iniziare a programmare il mercato.

Zhang in Cina da 9 mesi, slittano i rinnovi: le ultime

Secondo quanto riferito dalla Gazzetta dello Sport, ‘El Toro’ ha avanzato una richiesta di 10 milioni di euro mentre la società sarebbe ferma a 8 + bonus. Le due parti troveranno un accordo a metà strada e il passaggio ai quarti avrebbe aiutato maggiormente sotto il punto di vista economico. Per Barella è quasi fatta e ad aspettare il prolungamento è anche mister Simone Inzaghi. La conclusione degli affari non arriva per un semplice motivo, Steven Zhang non è in Italia da ben 9 mesi.

Inter: Zhang in Cina da 9 mesi
Steven Zhang – LaPresse – spaziointer.it

Dopo la finale persa a Istanbul la scorsa stagione, il presidente si è trattenuto a Milano qualche settimana e poi ha fatto ritorno in Cina. Da quel giorno, non è mai volato per Milano e la sua assenza comporta il rallentamento alle trattative per i rinnovi. Il suo ok è fondamentale perché il monte ingaggi è destinato a salire e si dovranno garantire alcune uscite sul mercato.

La coppia dirigenziale formata da Giuseppe Marotta e Piero Ausilio non ha perso tempo e si è portata avanti con il lavoro. In due si sono già assicurati Mehdi Taremi e Piotr Zielinski, che aiuteranno nelle rotazioni e sarà fondamentale per il tecnico avere più risorse possibili a disposizioni. La società non si farà trovare impreparata e si prospetta un’estate piena di colpi di scena e trattative entusiasmanti per i nerazzurri.

Impostazioni privacy