Cessione Inter, la mossa di Zhang cambia il futuro: la situazione

Zhang e la mossa che cambia il futuro: ecco il piano svelato al quotidiano e la situazione attuale.

Tante soddisfazioni, una finale di Champions e una di Europa League ma soprattutto 1 scudetto conquistato, 2 Coppa Italia e 3 Supercoppa. Steven Zhang oggi si afferma come uno dei presidenti più vincenti degli ultimi anni, dopo chiaramente il mito Moratti. Si perchè dopo ‘Il Presidente’, Zhang è al momento il presidente che dal 2004 ha vinto di più, a Giacinto Facchetti manca una Supercoppa per eguagliarlo, mentre Erick Thoir è del tutto inavvicinabile, con i suoi ‘0 tituli’.

D’altronde gli investimenti, le pianificazioni e lo staff di cui ha scelto di circondarsi sono di tutto rispetto. A partire da Ausilio, confermato dopo annate buie sino alla scoperta Beppe Marotta. Negli gli allenatori seduti sulla panchina hanno sempre riscosso successo e mai fatto rimpiangere la scelta come Conte e Inzaghi, e prima ancora Spalletti.

Ad oggi però, la curiosità più grande anche stando alle voci sembra essere il futuro dell’Inter. Di fatti sia i tifosi che gli addetti ai lavori si chiedono se sarà possibile una cessione o se si continuerà proprio con Zhang nei prossimi anni. A fare chiarezza ci ha pensato la Gazzetta dello Sport, che nella sua edizione odierna ha spiegato il possibile scenario.

Futuro Inter: lo scenario cambia, Zhang prepara la mossa per prolungare la permanenza

Stando quindi a quanto si legge sulla ‘rosea’ pare che Zhang abbia valutato l’Inter intorno al Miliardo e duecento milioni di valutazione minima, che sembrano sin troppi per i compratori. Considerando che quella sarebbe l’offerta minima, il presidente si riserverà nei prossimi mesi di valutare anche il futuro del club e ad una sua permanenza.

Zhang e la mossa per restare e cambiare il futuro
Inter Atletico Champions Ansa.it SpazioInter 25.2.24

Si pensa infatti che il presidente, alla luce anche del prestito con un fondo americano che gli permise 3 anni fa di restare e continuare a lavorare possa essere di nuovo una soluzione. Infatti dopo l’era covid e soprattutto con l’ultima stagione in cui si è raggiunta la finale di Champions, considerando anche il monte ingaggi abbassato notevolmente, la situazione sembra più stabile.

Di fatti un ulteriore prestito, per un altro anno consentirebbe a Zhang di poter lavorare con serenità e di poter quanto meno puntare ad arricchire al meglio la rosa per poi cederla ad un prezzo vantaggioso per poi liberarsi del prestito. Alla base del nuovo piano imprenditoriale con l’Inter, proprio per puntare al massimo i ricavi, vi è anche il repentino cambio di sponsor, sin troppo economico quello che Paramount ha versato nelle casse nerazzurre, e oggi si valuta uno sponsor come Emirates con il Milan che garantisca almeno 30 milioni l’anno.

Impostazioni privacy