“Da Lukaku a Thuram?” La risposta di Marotta spiazza tutti

L’amministratore delegato nerazzurro ha rilasciato un’intervista ad un evento di Roma, parlando delle vicissitudini legate al reparto offensivo. 

Dopo la vittoria conquistata nell’andata degli ottavi di finale di Champions League contro l’Atletico Madrid, l’Inter di Simone Inzaghi si appresta a scendere in campo in Campionato: domenica, alle ore 18:00, i nerazzurri affronteranno il Lecce allo Stadio Via del Mare. All’andata, l’Inter si impose per 2 a 0 grazie ai gol di Bisseck, il suo primo con la maglia nerazzurra, e a quello di Barella. La squadra di Inzaghi cerca continuità in Campionato, per avvicinare l’obiettivo stagionale: lo Scudetto.

Contro i salentini, Simone Inzaghi dovrà fare a meno di Marcus Thuram: l’attaccante francese è uscito tra il primo e il secondo tempo nella sfida di San Siro contro gli spagnoli dell’Atletico Madrid a causa di un fastidio all’adduttore, dopo uno dei tanti scatti della prima frazione. Il tecnico nerazzurro, dunque, schiererà a fianco di Lautaro Martinez l’altro attaccante arrivato in estate, Marko Arnautovic, autore del gol vittoria nella sfida di Champions. Dalla panchina, poi, ci sarà spazio anche per Alexis Sanchez, che in questa stagione sta trovando poco spazio nell’undici di Inzaghi.

Lukaku o Thuram? Marotta parla delle trattative

Marcus Thuram ha fin da subito trovato un buon feeling con il compagno di reparto Lautaro Martinez, tant’è che i tifosi nerazzurri si sono subito dimenticati della vecchia coppia d’attacco, la Lu-La. In questa stagione, il francese e l’argentino hanno già trovato 30 gol in due in Campionato.

Marotta sull'acquisto di Thuram
Thuram LaPresse spaziointer.it

Sulla vicissitudini di mercato della scorsa sessione estiva è intervenuto Giuseppe Marotta, amministratore delegato dell’Inter, durante la giornata inaugurale dell’XI Edizione del Corso da Team Manager presso la Luiss di Roma. Queste le sue parole:

Lukaku? Thuram lo avevamo preso comunque, ma se Lukaku avesse accettato di rimanere ci saremmo trovati con lui, Lautaro e Thuram. Magari non ci sarebbe stata la stessa chimica che abbiamo oggi con Marcus e Lautaro. Quindi, tradotto volgarmente, serve anche culo.

Ricordiamo che Thuram è arrivato all’Inter a parametro zero nella scorsa sessione estiva di calciomercato, ed è stato fortemente voluto dalla società di Viale della Liberazione, perché considerato uno degli attaccanti più di prospettiva in circolazione.

Thuram è diventato l’attaccante titolare della formazione nerazzurra, insieme al capitano Lautaro Martinez, grazie alle buone prestazioni fin da subito messe in campo, ed ora sarà fuori per circa due settimane a causa di un infortunio rimediato nell’ultima gara di Campionato.

Impostazioni privacy