Guai Inter, succederà fino al termine della stagione: c’entrano i tifosi

Doccia gelida per l’Inter: tifosi nerazzurri nei guai, la decisione avrà effetto fino alla fine della stagione corrente.

Pessime notizie per la Curva Nord dell’Inter. Gli episodi verificatisi a seguito del derby d’Italia contro la Juventus continuano a far parlare e si riveleranno un danno molto consistente per i supporters nerazzurri. Il match dello scorso 4 febbraio contro la Vecchia Signora, conclusosi per 1-0 a San Siro grazie all’autorete di Federico Gatti, aveva causato anche diversi scontri tra i tifosi e le forze dell’ordine.

Per questo motivo, il tifo nerazzurro adesso deve pagarne le conseguenze. All’inizio si parlava di una semplice restrizione del tifo soltanto in occasione della gara di Champions contro l’Atletico Madrid: era stato infatti comunicato, dagli account ufficiali del tifo nerazzurro, che non ci sarebbe stata alcuna coreografia nel match degli ottavi di Champions League contro il club spagnolo.

Adesso, però, la situazione sembra essersi aggravata, e le restrizioni saranno più dure del previsto.

Severi provvedimenti contro la Curva Nord dopo gli scontri in Inter-Juve

La Curva dell’Inter rischia di più. Secondo quanto riportato da Gazzetta.it, il cuore pulsante del tifo nerazzurro subirà un serio provvedimento. La Curva Nord nerazzurra, infatti, dovrà fare i conti con restrizioni significative: “non sarà più possibile esporre bandiere né utilizzare impianti di amplificazione della voce fino al termine della stagione”.

Questa notizia fa storcere il naso ai tifosi nerazzurri, che dovranno limitarsi fino a maggio di quest’anno. Inizialmente, dagli account ufficiali del tifo nerazzurro, era stato annunciato che non ci sarebbe stata alcuna coreografia in occasione della partita contro l’Atletico Madrid. Tuttavia, le autorità di pubblica sicurezza hanno adottato provvedimenti ancor più severi del previsto, limitando ulteriormente le attività della Curva Nord.

tifo inter
Dura decisione delle autorità contro la Curva Nord: provvedimento fino a maggio (LaPresse – Spaziointer.it)

Questa decisione rappresenta un duro colpo per i tifosi interisti, privati della possibilità di esprimere la propria passione tramite bandiere e strumenti di amplificazione, che rappresentano un punto di forza anche per la squadra stessa. Se è vero, infatti, che i tifosi rappresentano il dodicesimo uomo in campo, allora l’Inter dovrà accontentarsi dei suoi 11 fino a fine stagione. O di un dodicesimo uomo che non potrà far sentire a pieno la propria voce e il proprio supporto.

Pugno duro delle autorità per punire con decisione gli scontri dei tifosi nerazzurri con le forze dell’ordine. Le autorità lasciano il segno, facendo intendere che verranno presi provvedimenti sempre più severi in casi come questi.

Maria Grazia Dell’Angelo

Impostazioni privacy