“Vorrei arrivare al suo livello”, Thuram da sogno: nel mirino un ex pallone d’oro

Thuram, attaccante dell’Inter, si è raccontato in un’intervista. Il paragone con l’ex Pallone d’Oro fa sognare i tifosi.

L’Inter guarda tutti dall’alto in Serie A. L’ultimo mese è stato straordinario per i colori nerazzurri, soprattutto dopo che il Biscione ha avuto la meglio nel Derby d’Italia. Infatti la squadra di Inzaghi ha allungato sulla Juventus, iniziando la prima grande operazione fuga della sua stagione. Ora sono sette i punti di vantaggio sulla più vicina delle inseguitrici, in più c’è ancora da recuperare la partita contro l’Atalanta. È chiaro che sarà una sfida complicata, ma l’Inter di Inzaghi c’è ed è viva: la partita può essere un vero match point Scudetto.

Di conseguenza, forte del vantaggio in campionato, Inzaghi può prendere anche tempo per coordinare le rotazioni dell’imminente futuro nerazzurro. Infatti manca pochissimo al ritorno da protagonista della Champions League in casa Inter. Quindi l’allenatore nerazzurro sta pianificando le prossime mosse, a partire dall’ampio turn over da mettere in campo con la Salernitana. Infatti uno tra Lautaro e Thuram potrebbe riposare, considerando come i due abbiano fatto gli straordinari fin qui. Proprio quel Thuram, una delle rivelazione più belle della stagione nerazzurra, potrebbe rivelarsi decisivo in Champions League. Così l’attaccante dell’Inter ne ha parlato in un’intervista a Il Corriere della Sera, raccontando passato, presente ed idoli.

Inter, Thuram si racconta

Marcus Thuram è già entrato di dovere nel cuore dei tifosi dell’Inter: gol, assist, giocate ed un passato italiano. Poco importa che questo passato sia legato alla rivale di sempre: se la qualità è questa va bene tutto. In particolare l’attaccante nerazzurro si è raccontato in un’intervista rilasciata per Il Corriere della Sera, in cui ha toccato diversi temi. Infatti l’attaccante dell’Inter ha svariato da temi personali, passando per aneddoti, fino a raggiungere il terreno di gioco. Il campo parla, ha ragione e l’ha cambiato, come lui ha cambiato modo di giocare.

Thuram come Benzema
Inter, l’intervista di Thuram (LaPresse) – SpazioInter

Thuram ha parlato così sulla sua posizione in attacco: “È da quando sono piccolo che tutti mi dicono che sarei stato un numero 9. Però non ero convinto. Volevo stare sulla fascia, fare l’ala, dribblare e tenere la palla. Però qualcosa è cambiato lo scorso anno. Ho avuto una discussione con mio padre, in cui abbiamo parlato seriamente ed ho deciso di giocare centravanti”. L’intuizione di papà Lilian ha funzionato verrebbe da dire.

Anche perché ora l’attaccante nerazzurro si è calato nella parte di trascinatore ed ha ammesso che, una volta arrivato a Milano l’obiettivo è quello di vincere tutto. Arrivo all’Inter che, tra l’altro, è stato ritardato di un paio d’anni: “Non ho mai sentito la gente. Sono arrivato dopo aver parlato con Ausilio due anni fa. Poi però l’infortunio mi ha fermato. Ho lavorato, ho ascoltato i miei compagni e sono contento di cosa sto facendo”.

Thuram spiegato a quale bomber si ispira: “Benzema mi piace molto, è sicuramente un’ispirazione. Un giorno vorrei arrivare al suo livello. Ci proverò”. Modello non da poco per l’attaccante nerazzurro che, ricalcando le orme di Karim The Dream, potrebbe mettere nel mirino la Champions League.

Impostazioni privacy