Verso Inter-Juventus, Inzaghi cambia tanto: quattro novità dal primo minuto

Inter-Juve si avvicina e Inzaghi potrà tornare a fare affidamento su tutti i suoi uomini. Ecco chi torna in campo contro i bianconeri.

Mancano 3 giorni alla sfida scudetto tra Inter e Juventus in programma domenica alle 20:45 a San Siro. L’Inter di Simone Inzaghi è pronta a difendere il primato in classifica in uno dei derby d’Italia più attesi degli ultimi anni. Di fronte si ritroverà la Juve che è al di sotto dei nerazzurri di un solo punto ma con una gara in più. Si prospetta una sfida infuocata e ricca di emozioni in uno stadio che si avvia verso il tutto esaurito. I tifosi nerazzurri e bianconeri, infatti, sono pronti ad incitare le proprie squadre spingendole verso la vittoria che vorrebbe dire primo posto e scontro diretto a favore.

Inzaghi insegue la quarta vittoria consecutiva in campionato e la sesta casalinga puntando sui suoi uomini più in forma. La squadra, finora, è la migliore di tutto il campionato sia a livello difensivo sia offensivo: l’Inter ha segnato 50 reti e ne ha subite soltanto 10 in 21 gare stagionali. Dei 50 gol messi a segno, Lautaro Martinez ne ha fatti 19 risolvendo molte partite importanti come ad esempio la delicata trasferta di Firenze. Il tecnico piacentino, però, contro la Juve avrà a disposizione molti più calciatori rispetto all’ultima giornata grazie al rientro di molti pilastri del club nerazzurro.

Il ritorno in campo dei titolarissimi

Ieri, dopo due giorni di riposo, l’Inter è tornata ad allenarsi e in gruppo sono rientrati anche i grandi assenti di Firenze. Barella, Calhanoglu. Acerbi e Dimarco non hanno giocato contro la Fiorentina per diversi motivi: il centrocampista turco e quello italiano tornano dopo la squalifica rimediata nella finale di Supercoppa contro il Napoli; Acerbi, che ha giocato pochi minuti finali al Franchi, ritornerà titolare prendendo il posto di De Vrij; Dimarco tornerà sulla fascia sinistra dopo essere stato in panchina e lasciato il posto a Carlos Augusto contro i Viola.

Il ritorno di Calhanoglu e Barella
Inzaghi ritrova Barella, Calhanoglu, Acerbi e Dimarco (LaPresse) -SpazioInter.it

L’allenatore nerazzurro può sorridere. Contro la Juventus potrà schierare la sua formazione migliore sfruttando anche la carica che i giocatori hanno accumulato nei due giorni di riposo concessi. Dalla ripresa degli allenamenti, però, ora si richiede concentrazione e motivazione per affrontare un match che non si può sbagliare in quanto potrebbe essere decisivo per la corsa al titolo di campioni d’Italia. L’obiettivo dei nerazzurri è sempre lo stesso: vincere lo scudetto e cucire la seconda stella.

Impostazioni privacy