Problemi per Inzaghi: Caressa, il verdetto è netto

Non poche le incertezze che emergono a causa di importanti assenze tra i nerazzurri: anche il telecronista Fabio Caressa ha analizzato la situazione.

L’ attesissima sfida tra Inter e Fiorentina, entrambe ai vertici del campionato, programmata per domenica alle 20:45, promette di essere ancor più complessa. Numerosi i dubbi che attanagliano Simone Inzaghi per la scelta definitiva in diversi reparti.

Una fondamentale incognita dell’ equazione è sicuramente il centrocampista Bastoni, reduce da un affaticamento agli adduttori che lo ha costretto a saltare la finalissima con il Napoli. Nonostante siano state escluse lesioni muscolari, la sua presenza a Firenze rimane incerta.

La prudenza di Inzaghi, mirata a evitare rischi anche in vista degli ottavi di Champions, suggerisce che Bastoni potrebbe non calcare il campo al “Franchi”, indirizzando così la formazione difensiva verso nuove soluzioni. Una situazione non gradevolissima per l’ allenatore piacentino, che si ritrova a dover affrontare altre assenze particolarmente gravose.

La lucida analisi di Caressa sulla situazione inedita dei nerazzurri

Nell’ultima puntata di “Deejay Football Club”, in onda su Radio Deejay, Fabio Caressa ha effettuato un’analisi approfondita sulla prossima sfida tra i viola e i nerazzurri. Un punto cruciale sollevato dal telecronista riguarda proprio l’ assenza di due elementi chiave del centrocampo: Barella e Calhanoglu, in quanto squalificati.

Problemi per Inzaghi: Caressa, il verdetto è netto
La lucida analisi di Caressa sulla situazione inedita dei nerazzurri (LaPresse) – spaziointer.it

L’affermazione di Caressa mette in evidenza una preoccupazione espressa anche da Beppe Bergomi, il quale ha suggerito che l’Inter possa essere carente a centrocampo. La mancanza di due giocatori di tale importanza potrebbe influire notevolmente sulla dinamica della squadra, soprattutto considerando il ruolo centrale che svolgono nel gioco di Inzaghi.

La situazione emergenziale nel reparto centrale potrebbe comportare difficoltà per l’Inter nel mantenere il controllo del possesso palla e nella costruzione del gioco: aspetti fondamentali per il modulo di gioco della squadra milanese.

Il pronostico di Caressa riflette la sua analisi attenta della situazione: “Quindi dico pareggio.” Questa previsione, cautamente pessimistica, suggerisce che, a causa della carenza a centrocampo, l’Inter potrebbe avere delle difficoltà a vincere a Firenze, contro un’ avversaria che, molto probabilmente, cercherà di sfruttare questa debolezza.

Probabili sostituti, dubbi e conferme.

Inzaghi ed il suo staff saranno, dunque, chiamati a trovare soluzioni alternative. Il tecnico, con ampia probabilità, regalerà spazio ad Asllani e Frattesi, reduci dal loro primo trofeo in carriera: le alternative in panchina sono così ridotte a Klaassen e Sensi. La situazione potrebbe complicarsi ulteriormente, viste le voci di mercato che suggeriscono un possibile trasferimento di quest’ ultimo al Leicester.

Il reparto arretrato vedrà il trio composto da Pavard, De Vrij e Acerbi sotto la guida di Inzaghi. Il francese Darmian si profila come alternativa, mentre Bisseck rimane in standby come opzione per il tecnico nerazzurro.

L’attacco, invece, sembra più definito: Lautaro e Thuram sono attesi a scatenare la loro potenza sotto il riflettore.

Impostazioni privacy