Lotta Scudetto, Marotta manda una bordata alla Juventus: “Vogliono sminuire”

Beppe Marotta ha parlato prima del fischio d’inizio della finale di Supercoppa tra Napoli ed Inter. Tra le dichiarazioni arriva anche una freccia alla Juventus in campionato.

Ormai manca poco meno di mezz’ora all’inizio dell’attesa finale di Supercoppa italiana che si giocherà questa sera tra Napoli ed Inter sempre a Riad. Per i nerazzurri questo è il primo obiettivo stagionale ed Inzaghi l’ha ribadito più volte, ma la vittoria di questa competizione oltre a far alzare al cielo il primo trofeo è importante perchè permetterebbe all’Inter di vincere la terza Supercoppa di fila. I nerazzurri con Simone Inzaghi in panchina si sono aggiudicati il titolo sia nel 2022 che nel 2023. Il tecnico dell’Inter se dovesse vincere questa sera diventerà l’allenatore con più successi in questa manifestazione.

Per il Napoli invece la vittoria significherebbe dare un punto di svolta a questa stagione e ripartire al meglio dopo questa prima parte affrontata un po’ a fatica. L’Inter sulla carta è sicuramente la favorita che vanta ben sette finali vinte mentre il club azzurro ne ha vinte solo due. Con un successo, i nerazzurri eguaglierebbero il Milan, che al momento conta otto finali vinte.

Le parole di Marotta prima di Napoli-Inter: arriva anche la freccia alla Juve

Prima del fischio d’inizio della finale ai microfoni di Sport Mediaset si è presentato l’Amministratore delegato dell’Inter Beppe Marotta che ha parlato delle emozioni di questa finale e dello scontro di questa sera con il Napoli.

Marotta e le dichiarazioni sulla Juve
Le parole di Marotta prima della finale (lapresse) spaziointer.it

Ovviamente tra le tante domande poste al dirigente non poteva mancare la domanda sul tanto discusso scontro scudetto con la Juventus in campionato, soprattutto dopo ieri sera che i bianconeri hanno superato momentaneamente in classifica l’Inter, posizionandosi in vetta. Di seguito le sue parole:

SULLA FINALE é chiaro che vincere questa partita significherebbe tanto. è la 4 finale che ci giochiamo in 12 mesi. Loro sono i campioni d’Italia in carica e sono da temere.

FACCIA A FACCIA COL NAPOLI- Assolutamente sarà un match equilibrato. Hanno avuto le loro difficoltà, ma un gran blocco ha fatto parte della squadra campione d’Italia. é giusto rispettarli.

TRASFERTA CHE IMPLICA IL CAMPIONATO- è chiaro che è una corsa alla pari tra noi e la Juventus. Loro possono programmare al meglio la settimana, e ciò riduce i rischi di infortuni. Per noi rimane comunque una soddisfazione disputare una competizione come la Champions League. Poi loro vogliono ridurre il loro obiettivo dicendo che puntano al 4 posto. Loro sono favoriti per lo scudetto come noi, ma anche come il Milan che sta recuperano.

Impostazioni privacy