Il Corriere della Sera- Due giocatori dell’Inter querelati: cosa rischiano adesso

Terremoto in casa Inter, due giocatori nerazzurri rischiano di essere querelati a causa di un episodio avvenuto qualche giorno fa. 

L’Inter è pronta a mettere un attimo da parte il campionato e a volare a Ryad, in Arabia Saudita per giocarsi il tutto per tutto per portare a casa il primo obiettivo di questa stagione: la Supercoppa italiana. Quest’anno la competizione seguirà un nuovo format infatti non ci sarà più la finale diretta ma sarà suddiviso in semifinale e finale e a parteciparvi saranno quattro squadre: Napoli, Inter, Fiorentina e Lazio. I nerazzurri puntano alla finale e ovviamente a riconfermarsi i campioni della competizione, ma prima dovranno sfidare i biancocelesti venerdì 19 gennaio, chi vincerà incontrerà la vincente di Fiorentina-Napoli in finale.

Nel frattempo però se la squadra di Inzaghi è in Arabia ed è concentrata a pieno sulle partite da affrontare in questi giorni, dall’Italia arriva una notizia che fa tremare tutto l’ambiente nerazzurro. Secondo quanto riportato dal Corriere della Sera, due calciatori nerazzurri potrebbero rischiare di essere querelati per un episodio avvenuto in una nota discoteca di Milano, durante la serata del 6 gennaio, serata in cui l’Inter ha battuto l’Hellas Verona a San Siro.

Il giovane querela due giocatori dell’Inter: il motivo

Secondo quanto riportano i fatti il tutto sarebbe accaduto durante una festa privata a cui avrebbero partecipato diversi calciatori sia dell’Inter che del Verona subito dopo il match. Durante la serata un ragazzo presente all’interno del locale, riconoscendo i giocatori li avrebbe filmati senza il loro consenso.

Episodio Inter: due giocatori a rischio querela
Due nerazzurri rischiano di essere querelati (lapresse) spaziointer.it

A quanto pare poi il ragazzo sarebbe stato trascinato fuori dal locale proprio dai due calciatori dell’Inter, che avrebbero addirittura preteso di controllare sia la galleria del telefono del giovane che i suoi account social, per controllare se avesse pubblicato qualcosa ma non hanno trovato nulla.

Il ragazzo sarebbe stato minacciato verbalmente da uno dei due giocatori: “Sai cosa ti può succedere se ti metti contro di me?”. In più, al giovane sarebbe stato chiesto anche di pronunciare la frase: “Milan m***a”. Le Indagini sono già state avviate dalla procura di Milano e se dovessero essere confermati i fatti, i due giocatori, di cui non si conoscono ancora i nomi, rischierebbero di essere indagati per minaccia e esercizio arbitrario delle proprie ragioni, per aver agito con violenza e avendo inoltre violato la privacy del ragazzo. Al momento il cellulare della presunta vittima è stato sequestro e lo si sta analizzando per rilevare le impronte digitali. In più sono stati presi anche i filmati delle telecamere che si trovavano sia fuori dal locale che nelle vicinanze della struttura. Se dovesse essere tutto confermato si prospetta un duro colpo in casa Inter.

Impostazioni privacy