Corsa Scudetto, l’ex Inter gela i tifosi nerazzurri: l’ha detto davvero

Tempo di bilanci in casa Inter. Per l’occasione una bandiera ha rilasciato alcune dichiarazioni che hanno gelato l’ambiente nerazzurro.

Dopo tanti anni, Inter Juventus sono tornate a contendersi lo scudetto. Le due big si stanno battendo sulle cime più alte della Serie A per aggiudicarsi il titolo, che potrebbe significare tanto per entrambe. I nerazzurri inseguono  la famigerata seconda stella, mentre i bianconeri vogliono tornare a vincere un trofeo dopo due anni di astinenza, in grande stile. Il Derby d’Italia si prolungherà a distanza, sull’asse Milano-Torino, per poco meno di un mese.

Tre giornate di campionato separano le due squadre dal primo snodo scudetto, in programma per domenica 4 febbraio alla “Scala del Calcio”. Come tutti sanno, però, i nerazzurri vi arriveranno con una partita in meno causa impegno Supercoppa. Vlahovic e compagni avranno così l’opportunità di arrivare al big match di “San Siro” davanti all’Inter.

Il pronostico sulla corsa scudetto vede gli uomini di Inzaghi un pelo più avanti, o meglio con il muso per dirla alla Allegri, rispetto alla Vecchia Signora. Tuttavia un ex campione nerazzurro non ritiene corretta la previsione di buona parte della critica.

Corsa scudetto, Bergomi esce allo scoperto: “Sono i favoriti”

Intervistato da “La Gazzetta dello Sport”, Beppe Bergomi ha detto la sua sulla possibile vincitrice del campionato. Di seguito le sue parole: “I bianconeri sono favoriti, non per scaramanzia ma per fatti concreti. La Juve non ha l’impegno europeo e ha cinque attaccanti che nessuno ha. La squadra di Allegri ha una durezza mentale che può farla arrivare lontano: si ha sempre l’impressione che possa vincere ogni partita”.

Bergomi dice la sua sulla lotta scudetto
Bergomi mette la Juventus davanti all’Inter (LaPresse) – spaziointer.it

L’ex capitano nerazzurro ha poi continuato:

“La Juve avrà solo il campionato con 7 turni, mentre l’Inter avrà anche la Supercoppa italiana. Insomma, io tutti questi vantaggi dei nerazzurri rispetto ai bianconeri non li vedo”, le parole di Bergomi.

In base a quanto riportato appare che Bergomi sia “controcorrente”. Il campione del mondo nel 1982 ha ribaltato il giudizio di molti, mettendo la Signora davanti a tutti. Malgrado lo scetticismo di inizio stagione, la Juventus sta insidiando i rivali con un gioco che bada al sodo.

Inzaghi dovrà prestare molta attenzione ai bianconeri che, nonostante le parole “anti-pressione” del collega juventino, fanno sul serio per lo scudetto. Il tempo rivelerà chi avrà la meglio: da una parte la coperta lunga e il bel gioco nerazzurro. Dall’altro lato regna il cinismo e, come detto da Bergomi, la “durezza mentale” e il numero di impegni inferiori che possono spostare il piatto della bilancia verso Torino.

Impostazioni privacy