Inter-Juve, la lotta scudetto entra nel vivo: la sentenza di Adani

Lele Adani, ex difensore di Inter e Fiorentina, e oggi noto volto televisivo ha parlato della sfida con i bianconeri per lo Scudetto.

Lo scorso turno di campionato ha decretato la fine del girone d’andata. Per l’Inter di Simone Inzaghi è arrivata una vittoria per 2-1 contro il Verona che è stata molto più sudata del previsto con tantissima fatica e grandi recriminazioni nel postpartita da parte del club scaligero.

La rivale dei nerazzurri, la Juventus seconda in classifica, è riuscita anch’essa a portare a casa i tre punti dopo un match complicato. I bianconeri di Massimiliano Allegri hanno infatti battuto la Salernitana in trasferta 1-2 dopo essere stati sotto nel punteggio.

Adani non ha dubbi: “Scudetto? L’Inter deve meritarselo, la Juve non mollerà fino all’ultimo”

Nel corso dell’ultima puntata de La Domenica Sportiva, celebre trasmissione che va in onda su Rai 2 e che tratta gli argomenti principali del mondo dello sport e in particolare il calcio, è intervenuto anche Daniele Adani. L’ex calciatore nerazzurro ha parlato di alcuni temi che sono emersi dopo la disputa dell’ultima giornata di Serie A che ha portato alla conclusione del girone d’andata e che ha quindi emesso i primi verdetti come l’Inter che ha ottenuto il riconoscimento (seppure solo simbolico) di Campione d’Inverno.

Inter-Juve, la lotta scudetto entra nel vivo: la sentenza di Adani
Il pensiero dell’ex difensore di Inter e Fiorentina e noto opinionista calcistico in merito alla lotta Scudetto contro la Juventus (LaPresse – SpazioInter)

Adani ritiene che la lotta tra Inter e Juve per vincere a fine campionato lo Scudetto sarà molto lunga e non si concluderà a breve: “La Juventus era forte due anni fa e l’anno scorso. Ha fatto talmente mercato negli anni passati che in questa stagione è forte pur senza aver fatto dei nuovi acquisti. La Juventus non la metterò mai fuori dalla lotta per lo Scudetto e sapevo che non potevano fare quest’anno come gli altri due, l’Inter se vuole vincere deve meritarlo perché la Juventus non mollerà fino all’ultima giornata”.

Uno degli ex quattro volti della “Bobo TV” pensa quindi che il derby d’Italia tra nerazzurri e bianconeri per la ottenete il primo posto finale in classifica durerà ancora per tutte le restanti 19 partite del girone di ritorno perché non c’è una delle due formazioni che prevale nettamente sull’altra.

La squadra meneghina dovrà dar fronte anche agli impegni di Champions League dove agli ottavi ha pescato l’Atletico Madrid mentre la formazione torinese è ancora impegnata in Coppa Italia, competizione dalla quale Lautaro Martinez e compagni sono già stati eliminati per mano del Bologna negli ottavi di finale a San Siro.

Impostazioni privacy