“Salta l’Inter?”: infortunio pesante, arrivano le prime sensazioni

Ormai si pensa soltanto più al match di domani sera allo Stadium. Inzaghi però guarda alle prossime partite del campionato.

Le parole di Simone Inzaghi alla vigilia di Juventus-Inter sono state quasi la copia di quelle del tecnico bianconero Massimiliano Allegri. “Sarà sicuramente un match importante, ma non decisivo“, questo è il succo di domani sera. L’Inter al momento è prima a due punti di vantaggio dalla Juventus che ha una chance di sorpasso domani sera allo Stadium. Senza Pavard e Bastoni, Inzaghi è pronto a schierare dal primo minuto Darmian e Acerbi come braccetti di difesa, Allegri invece spera di recuperare all’ultimo Manuel Locatelli in mezzo al campo.

Il tredicesimo turno di Serie A intanto è già incominciato. Un week end fondamentale per molte formazioni italiane visti poi gli impegni in Europa da martedì a giovedì sera. L’Inter ha ormai un unico obiettivo che è quello di domani sera. Poi arriverà il tempo necessario per preparare le prossime sfide. Inzaghi e compagni affronteranno in ordine: Benfica e Napoli (entrambe fuori casa), poi Udinese e Real Sociedad a San Siro.

Si ferma Zaccagni, le sue condizioni verso l’Inter

E si perché dopo il match di Champions League del 12 dicembre contro la formazione spagnola del Real Sociedad, la formazione nerazzurra di Inzaghi sfiderà la Lazio di Maurizio Sarri. Inzaghi tornerà nuovamente all’Olimpico, per sfidare un Sarri preoccupato dall’infermeria dopo la trasferta odierna di Salerno. Scoccata l’ora di gioco si è fermato Mattia Zaccagni. Una Lazio che ha di nuovo zoppicato facendosi rimontare dal primo vantaggio di Ciro Immobile a pochi secondi dal duplice fischio.

Infortunio Zaccagni
Stop Zaccagni, Sarri preoccupato in vista dei prossimi match (LaPresse) – Spaziointer.it

Oltre il danno causato da Kastanos e Candreva, per Sarri è arrivata anche la beffa. “Zaccagni ha accusato un problema articolare all’anca. Attendiamo, ora farà accertamenti poi vedremo l’esito degli esami“. Queste le parole nel post gara del tecnico laziale Maurizio Sarri ai microfoni di DAZN. La Lazio avrà il Celtic, Cagliari, Genoa, Verona, Atletico Madrid e poi Inter. Il 17 dicembre ce la farà Zaccagni a esserci contro l’Inter? Al momento l’infortunio preoccupa. Bisognerà aspettare gli esiti degli esami. Sicuramente Zaccagni sarebbe una grossa perdita per lo scacchiere laziale per le prossime sfide sia di Champions League che di Serie A.

A Sarri comunque non mancano le alternative, anche se comunque l’esterno italiano è un’assenza molto pesante. Il tridente di Sarri verrà formato lo stesso inserendo Pedro da una parte e Felipe Anderson dall’altra parte. Contro la Salernitana la Lazio ha faticato e non poco, un altro passo falso per la formazione di Sarri. Inzaghi quindi inizia a alzare le orecchie perché se gli esami evidenziassero uno stop di più di due settimane, allora salterebbe sicuramente il match importantissimo contro l’Inter.

Impostazioni privacy