Inter, Marotta ha deciso: il rinnovo è più vicino

I Nerazzurri sono pronti ad intraprendere la strada del rinnovo per un loro punto fermo. Ottima notizia per tutti i tifosi.

Spesso agire sul mercato è sicuramente importante per riuscire a perfezionare quanto più possibile l’organico, ma molte volte trattenere i propri giocatori lo è ancor di più. Questo l’Inter lo sa molto bene ed è per questo che prima di tutto si vuole cercare di rinnovare quanti più giocatori possibili, anche per far capire loro quanto il club ci punta. I rinnovi però non sono mirati solo per gli uomini copertina, cioè per quelli che possono più interessare ai top club, ma anche a coloro che lavorano in sordina.

Tra questi c’è senza dubbio Matteo Darmian, che giorno dopo giorno si sta confermando come una delle pedine più preziose nello scacchiere di Simone Inzaghi, dopo che lo era già diventato in quello di Antonio Conte. L’ex Torino è il vero e proprio jolly della squadra e in più occasioni la sua presenza si è poi rivelata di vitale importanza.

Adesso l’Inter vuole premiarlo e vuole assolutamente prolungare il suo contratto, al momento in scadenza a giugno. Il classe ’89 è come detto fondamentale e la società, e ovviamente anche Inzaghi, vogliono continuare a renderlo centrale nel progetto e le sue prestazioni da tre anni a questa parte fanno facilmente capire il motivo.

Rinnovo in vista per Darmian: due opzioni sul tavolo

Secondo quanto riportato da Tuttosport, una delle priorità della dirigenza è proprio quella di rinnovare il contratto di Darmian e va inoltre ricordato che è già presente una clausola che permette di prolungare di un altro anno la permanenza dell’ex Manchester United a Milano. In questi ultimi giorni si sta però addirittura discutendo su un possibile rinnovo biennale, per porrebbe quindi la scadenza del nuovo contratto nel 2026.

Inter, Marotta ha deciso
Matteo Darmian e il punto sul rinnovo (ANSA) – spaziointer.it

In ogni caso si tratta di una grande prova di fiducia che il club dimostrerebbe al giocatore, ma che sarebbe totalmente dovuto visto il rendimento mai in calo, cosa non scontata vista anche l’età che avanza. Darmian è però l’asso nella manica di Inzaghi e la sua duttilità, che gli permette di giocare sia come esterno destro (suo ruolo naturale) sia come braccetto di destra nella difesa a tre, è davvero imprescindibile per il tecnico piacentino. L’infortunio di Pavard, che dovrà stare ai box ancora per qualche gara, ha evidenziato ancora una volta l’importanza di Darmian e il rinnovo è più che meritato.

Impostazioni privacy