Cessione Inter, mossa a sorpresa di Zhang: ora si apre un incredibile scenario

La vicenda cessione continua a non voler lasciare in pace l’Inter. Zhang però ha preso una decisione che ha sorpreso tutti quanti.

Per quanto riguarda il campo l’Inter non ha problemi, gli ultimi risultati sono tutti positivi sia in campionato che in Champions League, e in classifica occupa la vetta a più due punti dal secondo posto (Juve) e più tre dal terzo (Milan). A destare più preoccupazione è senza dubbio la vicenda “cessione Inter” che si fa sempre più intensa, ma la cosa che ormai sembra essere sicura è che Steven Zhang non vuole mollare la presa sul club. Nonostante le continue notizie in merito, il presidente del club nerazzurro continua a ragionare su come trovare un modo per poter rifinanziare il debito con Oaktree. Al momento l’ipotesi cessione sembra essere solo un lontano ricordo che non dovrebbe più concretizzarsi.

Secondo quanto riportato da La Gazzetta dello Sport Zhang è fortemente deciso a tenersi il club, infatti nel corso dell’assemblea dei soci ha tenuto un discorso,  in cui ha parlato sia sul presente che sul futuro della società. A dire il vero però Zhang non ha mai fatto realmente pensare che volesse liberarsi dell’Inter, anzi, i suoi ragionamenti diventati ormai a medio-lunga scadenza, non lasciano moto spazio a considerare scenari diversi da quella che molto probabilmente sarà una sua permanenza.

Zhang non vuole cedere l’Inter: le ultime

Il prestito di Oaktree è in scadenza il 20 maggio 2024, data entro la quale la Grand Tower Sarl, la holding lussemburghese che ha il controllo dell’Inter,  dovrà restituire al fondo Usa oltre 350 milioni.

Cessione Inter: Zhang ha deciso
Zhang ha preso la sua decisione sull’Inter (lapresse) spaziointer.it

La somma era di 275, poi si sono aggiunti gli interessi che hanno fatto lievitare la cifra iniziale. Zhang vorrebbe evitare che la società finisca nelle mani dello stesso Oaktree, inoltre per il momento e nemmeno negli ultimi mesi non è stata avviata nessuna trattiva sull’Inter. Questo vuol dire che non c’è mai stata una vera manifestazione d’interesse che sia poi diventato un dialogo concreto tra il proprietario del club e un potenziale compratore.

Due sono stati i gruppi che si sono solo interessati studiando la situazione dell’Inter prima di decidere di lasciar perdere. Il primo era un fondo mediorientale mentre il secondo era americano. Nessuno però è andato oltre un semplice interesse, anche perchè frenati da Zhang che valuta l’Inter non meno 1,3 miliardi di euro. Questa insomma è la linea principale tracciata da Zhang e a meno di sorprese, che possono sempre uscire, la cessione è da escludere quindi, nel frattempo l’Inter nell’ultimo esercizio ha chiuso con una perdita di 85 milioni di euro e un patrimonio netto negativo di 161 milioni.

Impostazioni privacy