Il rossonero spiazza tutti: “Potevo firmare per l’Inter”, poi sull’Euroderby

Il numero 9 del Milan, Olivier Giroud, intervistato su UEFA.com, prende al volo l’occasione per parlare della semifinale di andata di Champions League che verrà e del suo trasferimento all’Inter, saltato in favore dei rossoneri.

Vuole mettere in guardia l’Inter, l’attaccante del Milan, queste le sue parole sul derby europeo contro la squadra nerazzurra:

San Siro è un posto speciale, soprattutto quando si tratta del derby. Poi c’è il prestigio della Champions League e il fatto che ci sarà sicuramente una milanese in finale. In Serie A ho segnato tre gol in tre partite contro l’Inter e ho anche fatto uno o due assist, quindi le statistiche sono buone. Ma ricordo anche la sconfitta in Supercoppa, loro hanno dominato nettamente. Mi è rimasta in testa, quindi dovremo giocare al meglio.

Queste le parole dell’attaccante francese che poi ricorda del trasferimento saltato all’Inter prima di aver ricevuto la chiamata dal Milan:

Firmare con il Milan era l’occasione per affrontare una nuova sfida. Al Chelsea, alla fine, non giocavo molto. Potevo andarmene prima e firmare per l’Inter nel mercato invernale del 2020, invece Dio ha voluto che scegliessi il Milan. Sono molto contento e se mi avessero detto che al primo anno avremmo vinto lo scudetto dopo 10 anni e che al secondo saremmo tornati in semifinale di Champions League dopo 16 anni, mi sarebbe sembrato irrealistico.

 

 

Impostazioni privacy