Inter, è il momento della verità: contro l’Empoli inizia un mese di fuoco

Se la vittoria in Supercoppa contro il Milan può essere vista un po’ come lo spartiacque della stagione dei nerazzurri, Inter-Empoli è l’inizio di un ciclo che dirà tanto – se non tutto – sul reale valore dei meneghini.

Inter momento verità

Da Empoli a Bologna: l’Inter in un mese si gioca tanto

Ancora senza Brozovic, e con Lukaku a mezzo servizio, l’Inter dovrà affrontare questa sera una partita non semplice. L’Empoli, dodicesimo in classifica, con soli 22 gol subiti si sta affermando come una delle migliori difese del campionato. Certamente la migliore se guardiamo alla parte destra della classifica.

Ma il match contro i toscani segnerà, più in generale, l’inizio di un mese di fuoco per i nerazzurri: Empoli, Cremonese, Milan, Sampdoria, Udinese e Bologna in campionato; la sfida contro l’Atalanta per accedere alle semifinali di Coppa Italia e la gara d’andata contro il Porto in Champions League.

LEGGI ANCHE:  Verso Milan-Inter, Brozovic ce la fa? C'è già la decisione

L’Inter dovrà ritrovare una compagna che quest’anno troppe volte gli ha voltato le spalle: la continuità. Senza di essa sarà impossibile non uscire con le ossa rotte da un mese nel quale i nerazzurri si giocano tanto: le residue speranze di Scudetto, l’obiettivo Coppa Italia e quello di entrare tra le prime 8 d’Europa.

Se finora la stagione dell’Inter è stata una montagna russa – fra imprese come quella contro il Barça e passi falsi clamorosi come l’ultimo contro il Monza – ora servirà invertire la rotta.

I ragazzi di Simone Inzaghi dovranno dimostrare di essere diventati grandi. E per farlo dovranno vincere, vincere e vincere ancora.
D’ora in poi non ci si potrà più nascondere.
È giunto il momento della verità.

PIERFRANCESCO VECCHIOTTI

Sei qui: Home » News Inter » Inter, è il momento della verità: contro l’Empoli inizia un mese di fuoco