Spalletti recrimina dopo Inter-Napoli: “Ci girano le scatole”

Luciano Spalletti è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia di Sampdoria-Napoli, sfida in programma per domani alle 18.

Il mister azzurro è tornato sulla prima sconfitta stagionale in Serie A, maturata contro l’Inter a San Siro, che ha interrotto l’incredibile striscia di 11 vittorie consecutive.

Inoltre Spalletti ha voluto omaggiare Vialli con un minuto di silenzio e un aneddoto sulla sua carriera:

Sconfitta con l’Inter? Abbiamo imparato che potevamo avere ancora otto punti di vantaggio, ora ne abbiamo cinque (ride n.d.r.). Una sconfitta ci può stare ma la verità è che a noi girano le scatole, non abbiamo fatto quello che avremmo voluto. Non vogliamo accontentarci di quella che è la classifica e il vantaggio che abbiamo. Vogliamo giocare le partite, anche quelle con grande difficoltà, con la stessa voglia delle altre gare giocate fin qui“.

Spalletti Inter Napoli
Spalletti Inter Napoli

Sulle scelte? Non vengono fatte in base all’ultima prestazione ma erano state già previste prima della sfida di Milano, si fanno della valutazioni, ci saranno 3/4 cambiamenti”.

Vialli? È un ricordo personale, nella stagione 85 e 86 ero un giocatore dell’Entella e a quei tempi si usava fare amichevoli e noi giocammo contro la Samp, su una situazione di gioco mi ritrovai a correre con lui, nel confronto fisico caddi a terra. Mentre tentavo di alzarmi fece venti metri di corsa per tirarmi su, già lì si vedeva molto bene, nonostante fosse giovane, la capacità di essere un leader e un fuoriclasse senza mai farlo pesare a nessuno. È stato un grande giocatore e grande uomo, precursore di molte cose nel calcio, come il pressing alto sul portiere. È stato uno dei primi italiani a farsi valere all’estero, ha dato tutto per noi basti guardare la nazionale, grazie Gianluca“.

Sei qui: Home » News Inter » Spalletti recrimina dopo Inter-Napoli: “Ci girano le scatole”