Sacchi critico con l’Inter: “A volte è mancato il gioco, a volte la partecipazione collettiva”

Arrigo Sacchi, allenatore che ha scritto la storia del calcio sulla panchina del Milan e alla guida della Nazionale, ha stilato il suo personale pagellone dei primi mesi delle big del nostro campionato.

Una sufficienza, sei pieno, per l’Inter di Inzaghi. Solo la Roma tra le prime sette ha ottenuto un voto inferiore, 6 meno. Otto per il Napoli di Spalletti, 7 per il Milan e 6.5 per la Juventus.

Inter Sacchi
Inter Inzaghi Sacchi

La giustificazione di Sacchi al voto:

I nerazzurri, finora, sono stati molto altalenanti, sia in campionato sia in Champions. Troppi alti e bassi hanno condizionato il percorso. Però quella diInzaghi è una grande rosa: esperta, fisicamente forte, ottima tecnicamente. Fatica a essere sempre alto ed è su questo aspetto che si deve lavorare. A volte è mancato il gioco, a volte la partecipazione collettiva. Va sempre ricordato che per raggiungere il massimo si devono possedere le seguenti qualità: grandi motivazioni, spirito di squadra e organizzazione di gioco. Se mancano questi elementi, puoi avere anche i migliori fuoriclasse del pianeta ma non andrai lontano. Il ritorno di Lukaku è fondamentale: è un ottimo centravanti, anche se ultimamente ha sbagliato qualche gol di troppo, e può aiutare tutta la squadra a crescere“.

Sei qui: Home » News Inter » Sacchi critico con l’Inter: “A volte è mancato il gioco, a volte la partecipazione collettiva”