Scandalo Croazia, i calciatori cantano cori neonazisti: coinvolto Brozovic (VIDEO)

Marcelo Brozovic e i propri compagni di nazionale sono finiti all’interno di una vera e propria bufera social dopo alcuni cori neonazisti cantati durante i festeggiamenti per il terzo posto al Mondiale in Qatar.

Scandalo Croazia, Brozovic e compagni cantano cori neonazisti: IL VIDEO

L’intera nazionale croata è stata aspramente criticata per i video emersi durante i festeggiamenti:

Infatti, da quanto si può vedere dal video reso pubblico Marcelo Brozovic e compagni sono stati ripresi mentre cantavano “Za dom spremni” che in italiano significa “Pronto per la patria” con annesso gesto utilizzato durante la Seconda Guerra Mondiale utilizzato dagli Utascia croati (gesto speculare a quello fascista).

LEGGI ANCHE:  Calciomercato Inter, occasione a parametro zero per il centrocampo: dalla Serie A

Scandalo Croazia, il precedente allarmante

Come riporta La Gazzetta dello Sport, non è la prima volta che i calciatori croati vengono ripresi mentre cantano o emulano gesti neofascisti. Infatti dopo la vittoria contro il Brasile sono stati ripresi mentre in piedi sulle sedie facevano riferimenti a  “Herceg-Bosna”, una comunità croata nata durante la guerra dei Balcani.

Giacomo Pio Impastato

Sei qui: Home » News Inter » Scandalo Croazia, i calciatori cantano cori neonazisti: coinvolto Brozovic (VIDEO)