Gosens si racconta: “Calcio? Da quel momento è cominciato tutto”

Intervenuto in esclusiva ai microfoni di InterTV per il format “Where are you from“, Robin Gosens ha presentato la sua Germania agli occhi dei tifosi nerazzurri.

Il paese in cui sono cresciuto è Elten, l’ultimo paesino prima del confine con i Paesi Bassi. Un villaggio di 3mila persone, tutti conoscono tutti. La passione per il calcio? Ho costruito due porte piccole nel garage di mio nonno, da lì è partito tutto: ho iniziato a giocare ogni giorno a casa mia. Sono sempre stato un fan della generazione di Lothar Matthaus e Jurgen Klinsmann, hanno fatto la storia anche all’Inter. Sono gli idoli dei tedeschi perché hanno vinto quasi tutto in Nazionale e con l’Inter. Gli italiani sono più appassionati e lo fanno vedere, i tedeschi non mostrano le emozioni, sono puntuali, disciplinati e nervosi. L’italiano vive per il calcio, c’è meno distanza tra squadra e tifosi. Il tedesco che stimo di più? Robin Gosens“.

Gosens Inter Dichiarazioni

Gosens e il suo libro: il retroscena sulla nascita dell’idea

L’idea del primo libro è venuta fuori durante la pandemia. In tanti mi hanno scritto perché volevano conoscere la mia storia. Il calcio secondo me non è sempre bello, ci sono cose che non vanno bene. Da quella idea nasce il mio libro, per raccontare come vedo io il calcio. Se non hai in mente cosa scrivere, non ha senso farlo. Come ho avuto un’idea mi sono messo a lavorare. A me piacciono molto i libri, quindi farei volentieri lo scrittore“.

Sei qui: Home » News Inter » Gosens si racconta: “Calcio? Da quel momento è cominciato tutto”