Inter, caso Digitalbits: spunta una possibilità a sorpresa

Visto il pesante debito accumulato dal main sponsor Digitalbits, l’Inter potrebbe adottare una soluzione drastica.

L’intenzione del club nerazzurro era, almeno inizialmente, di stringere un accordo con un altro sponsor prima di chiudere definitivamente il rapporto con Digitalbits. Ora, però, visto l’accumulo del ritardo nei pagamenti da parte del suddetto sponsor e le complicanze riscontrate nel trovare un valido sostituto a stagione in corso, i piani potrebbero essere cambiati.

Inter Caso Digitalbits

Caso Digitalbits, Inter pronta a rimuovere lo sponsor dalla divisa

Difatti, le uniche opportunità per rimpiazzare Digitalbits arriverebbero dal mondo del betting. Attualmente, però, vige in Italia il divieto di pubblicità al gioco, introdotto dal decreto Dignità nel 2018.

LEGGI ANCHE:  Futuro Smalling, Mourinho si arrende: rivelazione in diretta!

Stando alle ultime indiscrezioni del Corriere dello Sport, la pazienza dell’Inter sarebbe finita e, a questo punto, preferirebbe far scendere in campo i propri giocatori senza sponsor, piuttosto che continuare a fare pubblicità ad un network incapace di risolvere i propri debiti, i quali ammontano a circa 17,6 milioni di euro.

D’altronde, il logo di Digitalbits era già stato rimosso dalle divise della formazione femminile e della Primavera ad inizio della stagione. Dunque, risulta sempre più probabile che esso venga rimosso al più presto anche dalla maglia della prima squadra.

Ruggero Gambino

Sei qui: Home » News Inter » Inter, caso Digitalbits: spunta una possibilità a sorpresa