Diritti tv Serie A, le linee guida per il nuovo triennio: cosa cambia

Con il Mondiale ormai agli sgoccioli, e che domenica vedrà andare in scena l’attesissima finale tra Argentina e Francia, i riflettori tra poco saranno nuovamente puntati sulla Serie A.

Per il prossimo 4 gennaio è infatti fissata la ripresa del campionato, in una seconda parte di stagione che porterà allo scudetto e che si preannuncia scoppiettante.

Intanto, come si legge in una nota ufficiale pubblicata dall’AgCom, sono state approvate le linee guida per la commercializzazione dei diritti tv della Serie A per il triennio 20242027.

Approvate le linee guida per i diritti tv della Serie A: si lavora al bando

Il Consiglio dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni ha approvato le linee guida che disciplinano la commercializzazione dei diritti di trasmissione del campionato di calcio della Serie A per le stagioni sportive 2024/25, 2025/26 e 2026/27. Le linee guida contengono disposizioni sulla procedura di vendita, le modalità di composizione dei pacchetti di diritti e i requisiti degli operatori aggiudicatari“.

LEGGI ANCHE:  Retroscena con Maldini, Bergomi racconta: "È successo durante un derby"
Diletta Leotta DAZN
Dazn Serie A Diritti tv

L’Autorità ha raccomandato il ricorso a modalità di aggiudicazione dei diritti che, nel rispetto dell’autonomia negoziale, consentano la più ampia diffusione delle partite presso gli utenti” – si legge nella nota – “Nel testo sono state inserite dettagliate indicazioni per assicurare il rispetto degli standard di regolarità del servizio e di qualità trasmissiva e a garantire le rilevazioni degli indici d’ascolto secondo i parametri indicati dall’Autorità. Nelle linee guida è stato anche introdotto l’obbligo per la Lega di garantire l’esercizio del diritto di cronaca fornendo le immagini anche degli spalti“.

Come riporta il sito Calcio & Finanza, ora che sono state approvate le linee guida, si potrà procedere anche con la creazione del bando, preliminare a tutte le proposte che saranno presentate da parte degli emittenti televisivi.

I diritti tv, stando alla volontà dell’ad Luigi De Siervo, dovrebbero essere assegnati già al termine della stagione in corso.

Gabriella Ricci

Sei qui: Home » News Inter » Diritti tv Serie A, le linee guida per il nuovo triennio: cosa cambia