Biasin sul cambio di proprietà dell’Inter: “Faccio un passo indietro”

In casa Inter si pensa al ritorno in campo, ad un campionato in cui c’è bisogno di avvicinarsi al Napoli in fuga, ad una Champions League in cui c’è voglia di tornare protagonisti dopo tanto tempo, si pensa anche al calciomercato e a come rafforzare la rosa a disposizione di mister Inzaghi, alle entrate, alle uscite, ma anche ai rinnovi, quello di Skriniar in primis.

Poi, però, i pensieri vanno anche alla società, in particolar modo alla proprietà, a Suning e a Steven Zhang.

Era il 28 giugno 2016, quando Suning acquistò il 68,55% delle quote dell’Inter e Steven Zhang entrò a far parte del consiglio di amministrazione della società nerazzurra.

Dopo due anni, Steven diventò Presidente, succedendo ad Erik Thohir. Da allora è riuscito a riportare i nerazzurri alla vittoria, dopo anni senza trofei, ma sempre con il pensiero dei problemi finanziari.

LEGGI ANCHE:  Inzaghi decisivo per Lukaku: è successo nello spogliatoio

Proprio per questo, da almeno due anni si parla con insistenza di una possibile cessione del club e di diversi acquirenti interessati.

A tornare sull’argomento ci pensa l’esperto giornalista Fabrizio Biasin, intervenuto ai microfoni di Radio Sportiva.

Le parole

Getty Images, Inter, Zhang, Suning

Biasin dice: “Non so nulla rispetto al possibile arrivo di Pif a Milano: periodicamente si racconta questa cosa, non credo ci sia nulla di concreto. C’è stato forse un interesse qualche tempo fa quando poi gli arabi hanno scelto il Newcastle”.

Dopodiché, conclude dicendo: “So, però, e confermo che l’Inter ragiona su un possibile cambio di proprietà, un conto poi è arrivarci perché la richiesta è importante. Però su arabi e Inter faccio un passo indietro“.

Sei qui: Home » News Inter » Biasin sul cambio di proprietà dell’Inter: “Faccio un passo indietro”