Sei qui: Home » News Inter » Lukaku vicino al rientro, Inter preoccupata: il motivo

Lukaku vicino al rientro, Inter preoccupata: il motivo

Una delle note stonate in casa Inter in questa prima parte di stagione è stata sicuramente la situazione legata a Romelu Lukaku.

Big Rom, tornato a Milano sotto lo stupore dei più, non è riuscito a dare al popolo interista le gioie che ci si aspettava, per via del doppio infortunio che lo ha fermato.

Dopo il gol al debutto contro il Lecce nella prima giornata di campionato, l’attaccante ne ha giocate altre due, salvo poi fermarsi per il problema muscolare alla coscia sinistra, precisamente una distrazione al flessore.

Tornato in Champions League nella decisiva partita contro il Viktoria Plzen, in gol anche in quell’occasione, è sceso in campo per qualche minuto anche contro la Samdoria, in campionato, ma proprio nella gara contro il liguri si è dovuto arrendere di nuovo.

Ha iniziato subito la riabilitazione, in vista soprattutto del Mondiale, però adesso l’Inter è preoccupata.

Lukaku salta le prime due gare del Mondiale

Getty Images, Lukaku, Belgio, Mondiale

Il ct del Belgio Martinez non ha voluto fare a meno di Romelu Lukaku per il Mondiale, consapevole che il bomber non fosse in forma e che avrebbe saltato qualche partita.

LEGGI ANCHE:  Calciomercato Inter, sfida alla Juventus per il calciatore del Salisburgo

Sembra che Lukaku non prenda parte, infatti, delle prime due gare del Belgio e potrebbe tornare a disposizione il prossimo 1° dicembre, nella gara contro la Croazia.

Ieri, infatti, è venuta fuori la notizia secondo la quale Big Rom non è arruolabile per la gara d’esordio con il Canada e non sarà pronto nemmeno per sfidare il Marocco.

In tutto ciò, però, nonostante Lukaku non venga rischiato nelle prime partite, secondo quanto scrive questa mattina La Gazzetta dello Sport, l’Inter è comunque preoccupata.

Quello di Lukaku è stato un infortunio imprevisto e imprevedibile, condizionato dalla volontà di tornare in fretta e in forma anche motivato dal Mondiale“, la rosea riporta le parole della scorsa settimana di Beppe Marotta.

Dunque, la preoccupazione è che ci possa essere il rischio di un’ulteriore ricaduta.