Sei qui: Home » News Inter » Dimarco e quel sogno che aveva da bambino

Dimarco e quel sogno che aveva da bambino

Abbiamo tutti un sogno da bambini. E la maggior parte dei bambini sogna di diventare un calciatore della propria squadra del cuore.

Era questo il sogno del Federico bambino. Nato a Milano, tifoso dell’Inter dalla nascita.

Tutte le giovanili in nerazzurro. Ha esordito in Serie A, in Champions League, in Europa League, sempre con la maglia nerazzurra. Ha segnato contro l’Inter a San Siro anche il suo primo gol in Serie A, quando era al Parma, una rete da cineteca.

Federico Dimarco Inter 2015
Federico Dimarco Inter 2015 – Foto Getty Images

Il nerazzurro lui l’ha sempre sentito dentro.

Lo dimostra l’esultanza dopo il gol contro la Sampdoria, il primo all’Inter.

Lo dimostra il modo in cui ha saputo adattarsi alle necessità, da esterno o da terzo di difesa.

Lo dimostra la professionalità con cui ha accettato la panchina, più e più volte.

Lo dimostrano le lacrime che ha versato dopo lo Scudetto perso, sotto la sua Curva Nord, sotto i suoi tifosi.

LEGGI ANCHE:  In Germania non hanno dubbi, Thuram piace a molti club: Inter preoccupata

Quest’anno Federico, finalmente, si sta consacrando. Non è più un ragazzino, compie proprio oggi 25 anni, ma è arrivato il suo momento.

Inzaghi non può più fare a meno di lui, è il padrone indiscusso della fascia sinistra. Corre, lotta, attacca, difende, si inserisce. Crossa e tira con quel mancino meraviglioso

Anche Mancini se n’è accorto, e l’azzurro della Nazionale ha già dimostrato di poterlo indossare.

La doppietta contro il Bologna è il giusto premio ai tre mesi straordinari fatti fin qui. La standing ovation San Siro non la riserva a tutti. Te la devi guadagnare, sudare, meritare. Lui l’ha avuta, ed è stato giusto così.

Federico Dimarco Inter
Federico Dimarco Inter – Foto Getty Images

Questi due gol, però, sono solo un altro step. E Federico lo sa bene. Deve continuare così.

Dimarco, però, lo può dire: ha realizzato quel sogno che aveva da bambino.

A proposito, buon compleanno Federico!