Sei qui: Home » News Inter » Lautaro da brividi: ”L’Inter è la mia squadra”, poi la battuta sul rientro di Lukaku

Lautaro da brividi: ”L’Inter è la mia squadra”, poi la battuta sul rientro di Lukaku

L’Inter è stata trascinata alla vittoria da una super prestazione di Lautaro Martinez. Il Toro ha segnato due gol alla Fiorentina, proseguendo la striscia di gare in cui è andato a segno. Inzaghi non poteva chiedere di meglio al suo numero 10, che ora aspetta il partner Lukaku.

Le dichiarazioni di Lautaro a DAZN

L’argentino si è presentato ai microfoni di DAZN nel post partita:

“Momento importante per me e la mia carriera: sto lavorando bene e curando ogni dettaglio, lo dimostro in campo anche in vista del Mondiale.”

“Il mio primo gol è simile a quelli del Kun Aguero, sul secondo invece accetto il paragone con Milito.”

“Sento l’Inter la mia squadra: è da cinque anni che sono qua, do tutto per l’Inter. I miei compagni mi ascoltano e io do sempre loro una mano. Adoro i tifosi che non ci abbandonano mai.”

“Io mi ispiro a tutti gli attaccanti argentini, ma mi è sempre piaciuto Falcao, che seguivo fin da bambino. Da Milito e Aguero ho imparato tanto.”

Lukaku manca a tutta la squadra, non vediamo l’ora che torni a lottare con noi.”

“Le partite prima del Mondiale vanno giocate con la giusta mentalità. Do tutto per l’Inter che mi permette di andare in nazionale. Non tiro indietro la gamba perché rischio di farmi male, do sempre il massimo.”

L’intervista di Lautaro a Sky Sport

Lautaro Martinez ha poi risposto alle domande dei giornalisti di Sky Sport:

”Vale tantissimo, abbiamo fatto un’ottima partita a livello di cattiveria e personalità, loro sono una squadra fisica, dovevamo essere col pensiero sempre 2 secondi prima e lo abbiamo fatto. Quando hanno attaccato ci siamo difesi bene, ora recuperiamo e pensiamo avanti.”

”L’Inter ha ritrovato tranquillità e fiducia? Ci siamo detti le cose in faccia, abbiamo fatto una riunione troppo importante, abbiamo parlato tutti, ognuno ha detto il suo pensiero e da lì l’Inter doveva ripartire, avevamo perso punti importanti e dovevamo recuperare.”

”Milito in tribuna? Ci sentiamo spesso con Diego, lui è stato importante per me in Argentina e all’Inter, lo ringrazio ogni volta che lo vedo, mi ha dato fiducia al Racing e anche all’esordio, imparavo da lui. Andremo a cena questi giorni sicuramente.”

”Quando ho giocato con Lukaku tirava lui i rigori (ride, ndr). Se mi dà i rigori magari arriviamo ai numeri dell’anno scorso. Assist? Ogni giorno cerco di migliorare, Edin fa tantissimo lavoro, ha fatto un assist a Nicolò per l’ultimo gol. Sicuramente mi serve fare assist anche per giocare con Messi che è il migliore del mondo. È stato importantissimo per la mia carriera, devi essere sempre pronto con lui, a volte ti lascia uno contro uno, a volte te la scarica, devi essere sempre preparato.”

Gonzalez? Mi spiace, ha sentito duro dietro alla coscia, spero non sia grave, che possiamo recuperarlo per il Mondiale, è importante per noi.”

FEDERICO LUIGI DI MINGO