Inter, si pensa alla multiproprietà: la novità

L’Inter a breve potrebbe cambiare proprietà, nonostante Zhang continui a mantenere la volontà di non cedere. Il Corriere dello Sport ipotizza una multiproprietà sulla falsariga di quanto avvenuto col Chelsea.

Zhang Inter multiproprietà

Inter-Ipotesi multiproprietà

Goldman Sachs e  Raine Group, le due banche d’affari che cercano dal mercato un acquirente, ipotizzano una multiproprietà per rilevare il club, così come avvenuto col Chelsea (dove proprio Raine Group è stato l’advisor). 

Il futuro di Suning

L’Inter è valutata 1,2 miliardi. Una cifra finora ritenuta troppo elevata da qualunque possibile acquirente, anche perché il club brucia cassa per 10 milioni al mese ed è pesantemente indebitato. Ecco perché si è rivelato complicato individuare un unico interlocutore che si prenda carico da solo dell’investimento, anche perché la valutazione di 1,2 miliardi è legata al fatto che Zhang vuole comunque incassare qualcosa, dovendo, in aggiunta, liquidare Lion Rock che detiene il 31% dell’Inter e restituire i 275 milioni ottenuti da Oak Tree attraverso un prestito in scadenza nel maggio 2024. Già, ma se il il peso dell’acquisto dovesse essere suddiviso tra più investitori, allora le pretese del gruppo di Zhang potrebbero esser soddisfatte.

Sei qui: Home » News Inter » Inter, si pensa alla multiproprietà: la novità