Il giornalista è sicuro: “Scudetto? L’Inter può vincerlo!”, poi l’elogio a Calhanoglu

L’Inter delle ultime uscite è assolutamente diversa rispetto a quella di inizio stagione, quando la squadra aveva diverse difficoltà.

Dalla vittoria in Champions League contro il Barcellona, a San Siro, sembra essere cambiato tutto.

A parlare del momento dei nerazzurri ci pensa questa mattina Mario Sconcerti a Calciomercato.com, nel suo solito appuntamento Un cappuccino con Sconcerti.

Mario Sconcerti
Getty Images, Mario Sconcerti

E’ uno strano ritorno quello dell’Inter, ma è reale. Da quattro partite gioca meglio, non litiga, è concentrata, fa risultati anche importanti come quelli in Champions. La stranezza consiste nell’aver trovato un gioco migliore con l’assenza di Brozovic“.

L’invenzione di mettere Calhanoglu regista non credo sia destinata a durare oltre l’infortunio del croato, ma ha dato un ritmo di gioco diverso rispetto a quello deludente di inizio stagione. Calhanoglu è meno ragionatore di Brozovic, gioca quasi sempre a due tocchi. Questo costringe a pensare in fretta anche i compagni. Non è un caso che Barella sia tornato quello di sempre, anzi, segnando molto di più”.

Anche la difesa è migliorata, complice l’ingresso di Onana, è più protetta. Deve esserci stato anche un intervento della società perché è cambiata tutta l’atmosfera intorno alla squadra e ad Inzaghi”.

L’Inter, a differenza della Juve, è squadra che può vincere cinque-sei gare di fila e ricominciare a gennaio un altro campionato. Ma deve essere guarita davvero“.

Sei qui: Home » News Inter » Il giornalista è sicuro: “Scudetto? L’Inter può vincerlo!”, poi l’elogio a Calhanoglu