Inzaghi: “Noi allenatori sempre in discussione”, poi la rivelazione su Handanovic

Sacchi fischia la fine di Inter-Salernitana a San Siro, i nerazzurri battono i campani. Lautaro Martinez, al 14° minuto, con un destro straordinario, spedisce in rete la palla vicino al palo di Sepe, che non ci arriva, portando la squadra di Inzaghi in vantaggio per 1-0.

Inizio dolce e amaro quello del secondo tempo che al 58° vede Barella sigillare il gol del raddoppio. Inter sul 2-0, ma al 63° minuti, Inzaghi è costretto a fare un cambio, Dimarco per Gosens, il primo chiede il cambio per problemi muscolari.

A commentare la vittoria, Simone Inzaghi, ai microfoni di Sky port e Dazn:

“Abbiamo avuto controllo della gara, siamo stati aggressivi e concentrati. Temevo questa partita perchè so come si esce da queste sfide europee. Dobbiamo continuare così”

“Bravura dell’Inter oggi? Venivamo da partite importanti dove avevamo speso sia mentalmente che fisicamente, avevo chiesto una partita tranquilla ai ragazzi, dove non avremmo sofferto tanto. Normale che prestazioni contro squadre del livello del Barcellona ti danno consapevolezza della tua forza e oggi ci ha aiutato. I confronti ci sono sempre con i giocatori, con la società, con la presidenza e sono importanti quando sono costruttivi.”

“Asllani sta crescendo, allo stesso tempo anche Mikhitaryan sta lavorando bene, ha avuto un problema a Lecce, e ho optato per Calhanoglu in quel ruolo. Asllani sarà un valore aggiunto per l’Inter del futuro”

Inzaghi InterSalernitana dichiarazioni

“Noi allenatori siamo sempre in discussione, anche a Roma lo sono stato. Ci sta, è il calcio, l’Inter non poteva avere 4 sconfitte in 8 partite, ora vedo il campo, mi piace vedere i ragazzi che si aiutano. Io so quello che faccio e cerco di stare sereno.”

“Io non parlerei di rivoluzione di ruoli, Calhanoglu aveva giocato nel ruolo di play anche l’anno scorso. Onana è in condizioni. Handanovic non era in condizione per un problema alla mano. Mi piace poter scegliere chi schierare per ogni ruolo. Sono contento di aver recuperato Correa.

LEGGI ANCHE:  Bonolis loda Inzaghi: “Voto molto alto alla stagione”

“Lukaku sta lavorando, oggi non c’erano le condizioni per portarlo nei 23. Vedremo, vedo la voglia che ci mette pe rientrare, stessa cosa vale per Brozovic e Gagliardini, Ho bisogno di tutti.

“Quest’anno abbiamo avuto un calendario strano, le mie squadre corrono sempre, però credo che ci sia stato anche un problema di testa.”

Tatiana Digirolamo

Sei qui: Home » News Inter » Inzaghi: “Noi allenatori sempre in discussione”, poi la rivelazione su Handanovic