Sei qui: Home » News Inter » Inter-Barcellona, Cesari rivela: ”Un nerazzurro doveva essere espulso”

Inter-Barcellona, Cesari rivela: ”Un nerazzurro doveva essere espulso”

Graziano Cesari, ex arbitro, ha commentato ai microfoni di Canale 5 l’arbitraggio di Inter-Barcellona, terminata 1 a 0 con goal di Hakan Calhanoglu da fuori area.

Partita caratterizzata dalle scelte dell’arbitro Slavko Vincic e della sala VAR soprattutto sul goal annullato a Pedri dopo un tocco con la mano di Ansu Fati e per il rigore non dato su un presunto tocco di mano di Denzel Dumfries.

Inter Barcellona Cesari

Ecco le dichiarazioni dell’ex arbitro italiano:

“Voto arbitro 5,5, troppi interventi del Var che non si vedono spesso. Il braccio sinistro di Ansu Fati interrompe e modifica la traiettoria del pallone, il fallo di mano porta all’annullamento del gol dell’1-1. Al 69′ Calhanoglu rischia il rosso, per me era da rosso perché la gamba è alta e rischia di far male a Busquets. Dumfries? Dalle immagini che appiattiscono forse ha colpito di testa il giocatore del Barcellona. La certezza che la tocca Dumfries non c’è, senza certezze non si dà il rigore”.

Ecco quindi il commento di Graziano Cesari sugli episodi dubbi della partita.

LEGGI ANCHE:  Toloi torna sulla sconfitta con l'Inter: "Hanno dimostrato di essere forti"

Giacomo Pio Impastato