Sei qui: Home » News Inter » L’ex Rummenigge duro con l’Inter: “Ci speravo, ma ho avuto brutte sensazioni!”

L’ex Rummenigge duro con l’Inter: “Ci speravo, ma ho avuto brutte sensazioni!”

Karl-Heinz Rummenigge, ex CEO del Bayern e oggi membro dell’ECA, ha un passato nell’Inter e un legame forte con il mondo nerazzurro.

Le sue due ex squadre sono nello stesso di girone di Champions League e si sono affrontate già alla prima giornata, con i bavaresi che hanno avuto la meglio, seppur fuori casa.

Rummenigge, parla delle sue due ex squadre e lo fa tramite AS alla vigilia della supersfida tra i tedeschi e il Barcellona.

Getty Images, Inter-Bayern Monaco

Prima parla della sfida di domani tra Bayern Monaco e Barcellona: : “Il 2-8 è stato qualcosa di leggendario, ma c’è stato anche il doppio confronto del 2013, quando vincemmo 4-0 e 3-0. Il Barça è sempre stato un modello da seguire ma negli ultimi anni le cose sono un po’ cambiate. Hanno avuto gravi difficoltà finanziarie; Laporta ha voluto bruciare le tappe e ha costruito una squadra che non si deve sottovalutare. È un’ottimista nato e poi in Spagna le finanze non hanno un peso così grande. Se arrivano i risultati, tutto si risolve in qualche modo”.

Poi, ricorda Lewandowski, passato proprio ai blaugrana: “Vorrei che il Bayern e il pubblico lo accogliessero con gratitudine. Non dimentichiamo che ha giocato qui per otto anni, ha vinto tutto quello che c’era da vincere e ha segnato tra i 35 e i 50 gol ogni stagione. Inoltre è arrivato da svincolato e se n’è andato per 45 milioni di euro. La Spagna era sempre nei suoi pensieri. E questa era, forse, l’ultima occasione per firmare per un club di questa portata. Ciò non cambia il fatto che sia stato uno dei più grandi acquisti degli ultimi 15, 20 anni, insieme a Ribéry, Robben e Neuer“.

LEGGI ANCHE:  Inzaghi: "Concentrati e determinati per vincere! Roma? Sanno farlo alla perfezione"

Infine, parla dell’Inter, con un riferimento al girone: “Speravo che il Barça arrivasse terzo (ride, ndr) ma l’Inter mi ha dato sensazioni peggiori dopo la prima partita”.