Sei qui: Home » News Inter » “Nell’Inter è difficile imporsi, ne sa qualcosa Onana!”: l’attacco del giornalista

“Nell’Inter è difficile imporsi, ne sa qualcosa Onana!”: l’attacco del giornalista

Tra le tante cose venute fuori dal derby di sabato c’è, con tutta onestà, la differenza di rendimento tra i due portieri.

Da un lato Samir Handanovic, probabilmente non colpevole sui tre gol incassati dai suoi, ma ormai in fase calante; dall’altro lato Mike Maignan, arrivato da semi sconcosiuto per sostiuire Gianluigi Donnarumma e che si sta rivelando più decisivo del portierone della Nazionale.

Probabilmente Maignan non ha anocra raggiunto il livello toccato da Handanovic nel punto più alto della sua carriera, ma il portiere rossonero ora come ora è tra i migliori in circolazione.

A fare la differneza nell’ultimo derby, infatti, è stata anche la bravura del portiere francese, che ha stoppato i tentativi nerazzurri. La parata sull’ex Calhanoglu da far vedere nelle scuoe calcio.

LEGGI ANCHE:  Zhang frena sulla cessione dell'Inter: il motivo

A parlare del problema portiere in casa Inter, ci ha pensato il giornalista Riccardo Trevisani negli studi di Pressing.

Getty Images, Samir Handanovic ù

 “Tra due squadre che si assomigliano, c’è la differenza tra i portieri, c’è un abisso. Maignan ha vinto il derby di febbraio e ha vinto quello di ieri“.

L’Inter è qualche mese che ondivaga, che è umorale: una grande squadra non lo è. Va assolutamente provato Onana, lui pensava di arrivare facendo qualche partita: nell’Inter è difficile imporsi, Handanovic non è felice se si invade il suo territorio. Se Onana è arrivato e fa la riserva di chi ha la 19a statistica dei tiri respinti, forse non è contentissimo e non ha fatto la scelta più corretta e pensi di giocare”.