Sei qui: Home » News Inter » Troppi gol subiti, difesa dell’Inter in affanno: cosa non sta funzionando?

Troppi gol subiti, difesa dell’Inter in affanno: cosa non sta funzionando?

Finisce con una sconfitta il precampionato altalenante dell’Inter. A Pescara, gli uomini di Inzaghi si inchinano di fronte ad un Villarreal in grande forma, capace di mettere in crisi un reparto difensivo consolidato come quello nerazzurro.

Proprio la difesa è la nota più negativa della serata. Su tutti i gol fatti dal club spagnolo ci sono varie disattenzioni che alla fine sono state pagate a caro prezzo. Un reparto in totale affanno: difficile regalare qualche sufficienza stavolta. Nessuno tra Handanovic, Skriniar, Bastoni e De Vrij è stato all’altezza. I nuovi entrati invece hanno dato uno sprint in più a tutta la squadra, da D’Ambrosio a Dimarco, senza dubbio i migliori.

Inzaghi Inter Villarreal

Dopo 5 amichevoli l’Inter esce con una difesa da rivedere. Sono troppe le palle gol concesse agli avversari, troppe le disattenzioni che ad una settimana dall’inizio della stagione non bisognerebbe commettere.

LEGGI ANCHE:  Rivelazione bomba di Batistuta: "Ho aiutato l'Inter ad acquistare un attaccante"

Sono solo amichevoli, è vero, ma gli uomini di Inzaghi non hanno ancora saputo dimostrare la superiorità mostrata negli anni precedenti. Anche la costruzione del gioco arranca: la mancanza di Brozovic (tenuto a riposo in via precauzionale per un problema al polpaccio) ancora una volta si è fatta sentire. Troppi pochi i palloni arrivati a Lukaku e Lautaro, con quest’ultimo che non è riuscito a calciare in porta neanche una volta.

Ora testa a Lecce. Inzaghi sicuramente saprà già quali sono le cose che non sono andate nel verso giusto. Siamo solo ai primi d’agosto, non c’è alcun motivo per allarmarsi, ma una cosa è certa: servirà molto di più.