Sei qui: Home » News Inter » Inter, il suo primo allenatore lancia Asllani: “Un fenomeno”

Inter, il suo primo allenatore lancia Asllani: “Un fenomeno”

L’Inter si gode già Kristjan Asllani. Il regista albanese, arrivato a inizio mercato dall’Empoli per occupare il ruolo di vice Brozovic, si è messo in mostra nel pre campionato e ha trovato la sua prima rete in maglia nerazzurra nel 2-2 maturato contro il Monaco.

Asllani Inter Empoli

Mentre tutti si accorgono del suo talento, il suo primo allenatore alla Butese, Cristiano Filippi, ha raccontato i primi passi di Asllani nel mondo del calcio e le sue aspettative per l’avventura a Milano. Di seguito le sue dichiarazioni, rilasciate a Tuttosport.

“Aveva cinque anni. Ma già allora si notavano doti importanti. Ha presente il suo primo gol in Serie A contro l’Inter? Ecco, pensi che con noi, nonostante la giovanissima età, saltò tre/ quattro avversari e calciò imparabilmente in rete. Per un bimbo di quell’età realizzare un gol del genere è dura. Noi sapevamo già cosa aspettarci. lo avevo un’attività commerciale, un bar. E Kristjan fin da piccolissimo giocava li vicino con gli altri bambini nella piazza del paese. L’avevo sempre sott’occhio, pallonate dalla mattina alla sera comprese. Una volta palleggiò dentro al bar con un vassoio in mano, senza far cadere assolutamente nulla. Una ‘danza’ che dimostrava ancor di più le sue qualità tecniche”.

“Potrà togliersi grandissime soddisfazioni! Certo, ora è facile parlare, è sulla cresta dell’onda, per tutti. Ma credo che ancora non ci si renda conto di quale visione di gioco ed intelligenza tattica sia dotato. È un fenomeno. Ruolo? Ovunque a centrocampo. Vede la porta, destro e sinistro non fa differenza: mediano, mezzala, trequartista. E potrebbe fare pure l’esterno d’attacco all’occorrenza. Con Brozovic imparerà tanto, ma potrebbe tranquillamente giocare insieme al croato. Con i tanti impegni dell’Inter ci sarà certamente occasione per vederli insieme”.