Sei qui: Home » News Inter » Inter, parla il vice di Inzaghi: “In estate avremmo firmato con il sangue!”, poi il commento sugli obiettivi

Inter, parla il vice di Inzaghi: “In estate avremmo firmato con il sangue!”, poi il commento sugli obiettivi

Dopo la sua prima stagione all’Inter, Massimiliano Farris, vice di Simone Inzaghi, è intervenuto a Radio Sportiva 

Inter
Inter Farris Inzaghi

Farris, presente alla ‘Coach Experience 2022’ ha tracciato un bilancio complessivo della stagione, non mancando di guardare agli obiettivi futuri.

Ecco le sue parole:

Riposo post-stagione.
“C’è bisogno di tanto riposo dopo una stagione del genere, giusto staccare un po’ per rigenerarsi sul piano fisico e mentale. Credo che Simone non abbia staccato neanche una settimana, è iper-perfezionista, avrà dedicato qualche ora alla famiglia per poi reimmergersi completamente nel lavoro”. 

Il bilancio stagionale.
“È una stagione secondo noi super positiva. All’inizio c’erano stati problemi e defezioni, ma siamo riusciti a compattare il gruppo e esprimere un buonissimo calcio, alla fine abbiamo portato a casa due trofei e ci siamo giocati lo scudetto fino all’ultima giornata. Probabilmente l’estate scorsa avremmo firmato col sangue… Rimane un po’ di rammarico perché per un periodo siamo stati possibili artefici del nostro destino, ma è tutta esperienza per il futuro”.

Allenare l’Inter da tifoso interista.
“C’è un gusto particolare, sono milanese e interista, mi sono ritrovato protagonista nella mia squadra. Il motivo di massimo orgoglio è stato portare mio padre a San Siro per la partita con il Real Madrid in Champions League”. 

La tifoseria.
“Il pubblico interista ci ha riconosciuto il lavoro svolto, ha capito che abbiamo fatto tutto il possibile. Sicuramente c’è delusione per veder festeggiare il Milan, ma hanno dimostrato grande maturità e attaccamento ai colori, saranno la spinta per ripartire nella prossima stagione”.

Gli obiettivi della prossima stagione.
“Se ci riproveremo l’anno prossimo? Siamo lì. Leggo quello che dicono società e proprietà, hanno intenzione di continuare a competere per i primi posti, cercheremo di essere là. Regalo da chiedere? Ci pensa Simone, poi ci informa”. 

Alessio Dambra