Sei qui: Home » Copertina » Inzaghi: “Cosa ha avuto il Milan in più di noi? È successo nell’ultimo periodo”

Inzaghi: “Cosa ha avuto il Milan in più di noi? È successo nell’ultimo periodo”

Stagione lunghissima per i nerazzurri, dopo la vittoria di Coppa Italia e Supercoppa, però, non arriva lo scudetto a causa della vittoria del Milan. Queste le parole di Simone Inzaghi.

Inter Sampdoria Inzaghi

Sullo scudetto: “Cosa prevale adesso, quale sentimento? Orgoglio perché l’applauso finale dello stadio e della curva è stato tutto molto bello, vanno fatti i complimenti a questo gruppo che ha fatto ottima stagione ma bisogna fare i complimenti anche al Milan, nelle prime 8 quei sei/sette punti di distacco sono quelli che hanno fatto la differenza. Sono orgoglioso di questo gruppo, complimenti al Milan hanno fatto grande stagione. Cosa ha avuto il Milan in più dell’Inter? Sono stati più continui nell’ultimo periodo, noi nel mese di febbraio e il doppio confronto con il Liverpool ha influito. Mi viene di fare un plauso ai miei ragazzi, nei prossimi giorni a mente fredda analizzeremo“.

Sul futuro:Con Zhang? Ci incontreremo nei prossimi giorni e parleremo del futuro di questa squadra e di questa società“.

LEGGI ANCHE:  Dumfries nel mirino di tre big europee: l'Inter fissa il prezzo

Su Pioli:Gli vanno fatti i complimenti, bellissimo duello. Ci siamo affrontati quattro volte, sono stati bravi onore anche al Milan”.

La più grande soddisfazione: Qual è stato il lavoro più difficile? Penso che la più grossa soddisfazione sia stata quella che alla fine del girone d’andata dicevano che l’inter avrebbe vinto lo scudetto quando a luglio dicevano che saremmo arrivati quarti o quinti: sono orgoglioso di questo. L’opinione sull’Inter è cambiata grazie a noi, grazie al nostro all’abito“.

Sulle cessioni: Teme qualche altra cessione? Non lo so, adesso io dovrò incontrarmi con la società è normale che sono state tre perdite molto importante, quindi ci siamo passati abbiamo lavorato tantissimo per essere competitivi. L’augurio e l’auspicio è quello di ripartire nel migliore dei modi con organico sempre più competitivo”