Inzaghi: “Dobbiamo farlo contro l’Empoli, una cosa farà la differenza”

Il tecnico nerazzurro Simone Inzaghi è intervenuto ai microfoni di InterTv per presentare l’importantissima sfida contro l’Empoli, match valido per la 36^ giornata di Serie A, in programma domani alle 18:45.

Che partita sarà quella di domani?

Sarà una di quelle partite molto insidiose perché l’Empoli è una squadra di qualità, che ha già centrato il proprio obiettivo. Dovremo fare una partita molto attenta perché ci confrontiamo con una squadra organizzata che verrà qui per fare la sua partita.

Sulla vittoria contro l’Udinese?

Abbiamo vinto una partita che non era semplice, sono molto contento della prestazione di Udine perché la squadra ha dimostrato grande personalità e determinazione. Volevamo questa vittoria e l’abbiamo ottenuta con la concentrazione delle grandi squadre.”

Cosa serve in questo finale di stagione?

“In queste ultime quattro partite gli aspetti tecnico-tattici verranno un pochettino a meno, penso che saranno le motivazioni a fare la differenza. Ho la fortuna di avere una squadra che le motivazioni le ha sempre trovate, domani dovremo tirare fuori il 120% davanti al nostro pubblico contro una squadra di qualità che gioca bene a calcio.”

Fa differenza giocare prima del Milan?

Il mio compito e quello del mio staff è quello di incidere su quello che abbiamo in mano, sulla nostra squadra, senza vedere quello che fanno gli altri. Noi dobbiamo fare la corsa su noi stesso e dare il 120%“.

San Siro sold out?

È tutta la stagione che abbiamo un pubblico meraviglioso, anche domani ci sarà il tutto esaurito e anche domani sono sicuro che i tifosi ci daranno quel qualcosa in più per fare una partita di cuore, come hanno fatto tutto l’anno sia a San Siro, sia come è successo domenica a Udine quando ci siamo sentiti a casa nonostante fossimo in trasferta“.