Ancelotti al settimo cielo: “Abbiamo lottato tutta la partita e alla fine ce l’abbiamo fatta!”

Carlo Ancelotti è intervenuto ad Amazon Prime al termine del match tra Real Madrid e Manchester City:

SU PARTITA: “Non ci credevate eh? Uomini di poca fede (ride, ndr). Ci credevano in pochi. Quelli che ci credevano di più erano i miei giocatori perché in questo stadio basta una piccola scintilla, è la magia di questo stadio, del senso d’appartenenza a questo club. Ma c’è ovviamente anche la qualità. Quando c’è la partita mi concentro sulla partita, faccio quello che posso. Allenare questa squadra è molto soddisfacente”.

SU CLUB: “La grandezza di questo club è questo. Il club non ti permette di arrenderti, neanche quando sembra tutto finito. Ti da la forza di crederci e continuare a lottare.”

SU MODRIC e SOSTITUTI: “Non aveva problemi, ho preferito mettere giocatori freschi. Kroos, Casemiro e Modric hanno fatto una grande partita. Ma quando la gara si apre occorre energia. In questo genere di partita non è importante tanto chi inizia, ma chi finisce la partita. Hanno finito Ceballos, Asensio, Rodrigo, Vallejo che aveva giocato poco quest’anno e ha fatto 10 minuti in cui le prendeva tutte”

SU FOTO SIGARO: “E’ stato un momento divertente tra amici, ma in vista della finale contro il Liverpool dobbiamo restare concentrati perchè siamo orgogliosi di essere arrivati fino a qui”

SU FORZA DI VOLONTA’: Abbiamo lottato tutta la partita contro una squadra forte e quando sembrava tutto finito abbiamo trovato le energie per pareggiare. Poi se riesci a pareggiarla negli ultimi minuti hai un vantaggio molto grande. Credo che abbiamo giocato bene nel primo tempo, abbiamo forzato un po’ troppo il passaggio lungo quando potevamo sfruttare meglio Karim con passaggi corti.