Simone Inzaghi in conferenza stampa: “Il derby è alle spalle, sappiamo come affrontare le sei finali che mancano”

Simone Inzaghi ha parlato in conferenza stampa prima dell’importante big match contro la Roma. L’Inter è chiamata a vincere per continuare a sperare nello Scudetto e per prepararsi al meglio per il recupero contro il Bologna.

IL DERBY

Domani affrontiamo una grande squadra allenata da un grande allenatore, servirà molta attenzione dopo la vittoria entusiasmante contro il Milan in Coppa Italia. Tutti hanno fatto un’ottima partita e valuterò lo stato di tutti, dovrebbero essere disponibili tutti tranne Vidal.

LA JUVENTUS

La partita di Torino ci ha dato convinzione a cui è seguito il match contro il Milan. La convinzione della squadra non si era mai persa anche se abbiamo perso punti per strada, dobbiamo finire bene.

LA SQUADRA

Sappiamo che nel mese che manca ci sono molte partite ravvicinate e dobbiamo rimanere sempre tranquilli e sereni, preparando tutti i match con grande concentrazione. La partita contro il Milan è ormai alle spalle e bisogna solo pensare alla Roma.

LO SCUDETTO

Questa settimana ci giochiamo tanto in tre impegni ravvicinati che vanno affrontati con lucidità. Anche quest’anno le partite sono state molte e siamo arrivati forse a 52 o 53: dobbiamo prepararle sempre una alla volta, ci sono sei finali da qui alla fine!

IL BOLOGNA

La squadra ha ancora una finale da giocare in Coppa Italia ed è stato comunque un bel percorso. Ovviamente era meglio giocare con il Bologna a tempo debito ma è stata solo colpa della pandemia. Dobbiamo rimanere sul pezzo e i nostri grandi giocatori, calciatori di esperienza, sanno come recuperare bene dopo ogni sforzo.

LA SVOLTA

Non penso che la vittoria contro la Juventus abbia deciso il campionato. Era un momento delicato per noi ma è dall’8 luglio che i nostri ragazzi stanno facendo un ottimo lavoro, sono seri e concentrati e lo fanno al migliore dei modi. Abbiamo innalzato aspettative e obiettivi nel tempo quindi non dobbiamo scoraggiarci e anzi, questo deve darci una marcia in più.

IL CENTROCAMPO

L’assenza di Vidal porta i centrocampisti che hanno giocato di più a continuare ad andare in campo. Di Gagliardini e Vecino si parla poco ma si allenano perfettamente ogni giorno e ci daranno una grandissima mano. Vidal anche ha fatto tantissime partite entrando a gara in corso nel migliore dei modi ma contro il Milan ci ha lasciato la caviglia.

GLI ARBITRI

I nostri arbitri sono tra i migliori in Europa e siamo molto fortunati ad averli. Sbagliano loro, sbagliamo noi allenatori, sbagliano i calciatori: nell’arco di un campionato gli episodi contrari e favorevoli si pareggiano.

PERISIC E GOSENS

Potrei mettere Perisic a destra e Gosens a sinistra ma sia Darmian che Dumfries stanno facendo un grandissimo campionato. Sono felice di avere tante scelte e i due esterni mancini possono convivere.

Siamo su Google News: tutte le news sull' Inter CLICCA QUI