Milan e Napoli stop, l’Inter torna ad essere padrona del proprio destino

Ieri è stato un risveglio dolce in casa Inter, dopo la vittoria, convincente, contro il Verona, ma stamattina lo è ancor di più.

Le frenate di Milan e Napoli, infatti, rilanciano i nerazzurri che, a questo punto, si trovano a pari punti con i partenopei, con il vantaggio negli scontri diretti, e a meno due dai cugini rossoneri.

Inoltre, gli uomini di Inzaghi hanno sempre una partita in meno, quella contro il Bologna, e la speranza di riprendersi il primato il prima possibile.

Inter, Dzeko, Correa

Se le premesse sono quelle viste nell’ultimo turno di campionato, i nerazzurri, a lungo andare, potrebbero dire la loro, ma nulla è scontato e questo campionato l’ha dimostrato più e più volte.

Quello che si è visto, però, tra sabato e ieri, fa ben sperare nei dintorni della Pinetina. Un’Inter che è tornata a fare l’Inter vista fino a due mesi fa circa, un Milan stanco e con grandi difficoltà a finalizzare e un Napoli altalenante e molto discontinuo.

Come già sottolineato, il campionato è ancora lungo e le distanze tra le tre sono minime ma, per forza di cose, i nerazzurri adesso possono essere più tranquilli rispetto a qualche giornata fa.

Mancano sette partite, sette finali e bisogna provare a vincerle tutte, sperando che le avversarie dirette possano inciampare ancora, ma a prescindere da questo, inutile nasconderlo, l’Inter è tornata ad essere padrona del proprio destino.

Siamo su Google News: tutte le news sull' Inter CLICCA QUI