Calciomercato Inter, parla Carnevali: “Scamacca e Raspadori? Vi dico tutto!”

La dirigenza nerazzurra è pienamente concentrata sul finale di stagione che attende l’Inter, ma comunque ha sempre un occhio rivolto verso il mercato.

Non è un segreto che Marotta segua con grande attenzione i gioielli del Sassuolo, specie quelli offensivi.

Gianluca Scamacca e Giacomo Raspadori, infatti, sono due dei giovani più promettenti di tutto il panorama calcistico nazionale.

A tal proposito, l’amministratore delegato dei neroverdi Giovanni Carnevali, ha rilasciato un’intervista alla Gazzetta dello Sport in cui descrive la loro situazione.

Scamacca Raspadori Sassuolo

Di seguito, nel dettaglio, le sue parole:

Quanto è cresciuto Scamacca?

“Molto. Caratterialmente, soprattutto. Certi problemi familiari lo hanno rafforzato. Le voci su comportamenti particolari sono dicerie false: è un professionista. È diventato un uomo”.

Può guidare l’Italia?

“Ho piena fiducia nelle qualità di Gianluca e nella sua forza di carattere. Non tremerà di sicuro, psicologicamente è solido, un combattente. Gianluca ha ancora tanto margine di miglioramento, non ha completato la sua piena maturazione tecnica. Bisogna ancora dargli possibilità di sbagliare qualche partita e non pretendere che sia già perfetto a 23 anni”.

Non è ancora pronto per una grande squadra?

“No, al contrario. Per la crescita tecnica e per la maturazione personale, può reggere benissimo le responsabilità di una piazza esigente. E giocando in mezzo a campioni già affermati, Gianluca crescerà ancora”.

Raspadori?

“Ha una qualità che spicca tra le altre: l’intelligenza. Giacomo non ha l’intelligenza del campione, ha l’intelligenza del super-campione. Quest’intelligenza, unita a un talento tecnico speciale, diventa esplosiva. Con Scamacca ha un’intesa naturale che ci auguriamo di rivedere a lungo in azzurro”.