Sei qui: Home » News Inter » Inzaghi: “Partita diversa dalle altre, c’è una cosa che nessuno diceva qualche mese fa!”

Inzaghi: “Partita diversa dalle altre, c’è una cosa che nessuno diceva qualche mese fa!”

L’Inter vince la prima del 2022 e torna in vetta alla classifica, in attesa anche del recupero contro il Bologna.

La squadra di Inzaghi ha battuto la Lazio di Sarri ed ha raggiunto l’ottava vittoria di fila.

Il tecnico dell’Inter Simone Inzaghi ai microfoni di Dazn ha commentato la bella vittoria della sua squadra.

Di seguito le sue parole:

Vittoria che le fa ancora più piacere? È normale che volevamo rientrare con una vittoria: non era semplice. Abbiamo incontrato una squadra forte che è stata sempre sul pezzo. Per i numeri, però, la nostra vittoria è meritata. Mercoledì abbiamo un’altra partita importante, in casa, una finale: dobbiamo vincerla.

Ho la fortuna di avere dei giocatori importanti, dobbiamo continuare così perché il campionato non si ferma. Le nostre antagoniste hanno vinto tutte, dobbiamo farlo anche noi. È stato un rientro contro una squadra che poteva essere più in forma di noi, ho fatto i complimenti ai ragazzi.

Qual è la cosa che ti rende più orgoglioso? Io penso la partecipazione di tutti, penso che per un allenatore vedere con il Torino Vidal uno dei miglior in campo e stasera Gagliardini, che non hanno giocato moltissimo è motivo di grande orgoglio.

Lautaro ha fatto una grande partita, fortunamente non è stato ammonito. Poi Correa e Dzeko sono entrati molto bene, avevo la necessità di rientrare nel migliore dei modi.

Pressione? Il 20 di ottobre quando eravamo a sette punti dalle due squadre la sentivo di meno, adesso la sento di più. Noi favoriti? Merito dei ragazzi che hanno fatto queste cose, ma ad ottobre queste cose non le sentivo. Per noi tutto questo deve diventare uno stimolo.

Sanchez? Quando è tornato a disposizione è entrato in campo, in tutti gli allenamenti cercava di convincermi. Per me è una grandissima risorsa, ho la fortuna di avere quattro attaccanti. La loro speranza è quella di giocare, Alexis da un mese a questa parte è una grande risorsa per noi.

Esultanza rispettosa mei confronti della Lazio? Sapete cosa rappresenta per me, è stata la mia vita mi ha fatto diventare uomo. Non è una vittoria come le altre ma per il mio percorso qui all’Inter è una vittoria importante