Pellegrini: “Inzaghi meglio di Conte! Vi svelo il motivo”

In occasione del suo compleanno, Ernesto Pellegrini che oggi compie 81 anni, è stato intervistato ai microfoni di Radio Nerazzurra, rilasciando delle dichiarazioni piuttosto forti su Inzaghi e Conte.

Ecco le sue parole:

Inzaghi. Sta facendo bene, non spara forte e non critica la società. Si accontenta e gioca con chi la società gli ha messo a disposizione e ha costruito un’Inter stupenda. Gioca bene, fa tanti gol e l’ambiente è sereno e sorride. I giocatori si trovano bene con lui. Di chi mi sarei innamorato di questa Inter? Di Barella, che somiglia a Matthaus. Ha meno potenza, ma ha buona visione di gioco. Ho previsto settimane fa, e potete controllare, che l’Inter avrebbe vinto lo scudetto. L’Inter di Inzaghi come quella di Trapattoni, Castagner e Mancini? Condivido in pieno. Le Inter di Trapattoni e Castagner hanno vinto relativamente poco, magari fra qualche anno ne vedremo delle belle“.

Inzaghi, Inter, Conte

Su Rumenigge:

Rifarei l’acquisto di Rummenigge, un uomo perbene, di simpatia, eleganza e personalità incredibili. All’epoca era il più grande centravanti al mondo. Quello che non rifarei è l’esonero di Bagnoli, che non meritava di essere cacciato. A quel tempo subii un evento infelice che mi portò a prendere decisioni sbagliate“.

Poi ha concluso sul nuovo San Siro:

Ho parlato con il cuore, ma non è difficile ipotizzare una soluzione per il Meazza. Portar via tutte le macerie sarebbe un macello per chi abita in quella zona. Quanto ci vorrebbe? Il mancato affitto diventa anche un mancato guadagno per le casse del Comune. So che mantenere San Siro è un buon affare. Poi, se Inter e Milan vogliano costruire un altro stadio, lo possono fare“.

Siamo su Google News: tutte le news sull' Inter CLICCA QUI