Sei qui: Home » News Inter » Sorteggi Champions, andata o ritorno in casa per l’Inter? C’è la notizia!

Sorteggi Champions, andata o ritorno in casa per l’Inter? C’è la notizia!

Dopo la sconfitta subita contro il Real Madrid per 2-0 nella serata di martedì, l’Inter si è ufficialmente qualificata al secondo posto del gruppo D di Champions League e attende di scoprire chi tra le prime qualificate degli altri giorni dovrà affrontare agli ottavi di finale.

I nerazzurri dovranno però attendere le ore 12:00 di lunedì 13 dicembre, quando dall’urna di Nyon verranno stabiliti gli accoppiamenti delle partite delle migliori 16 squadre europee di quest’anno.

Sorteggi, Inter, Champions

Per il club meneghino non sarà un sorteggio facile, vista la grande qualità e i nomi delle squadre che potrà pescare, ma se la fortuna dovesse essere dalla parte degli uomini di Inzaghi la possibilità di un turno agevole potrebbe non essere solo utopia.

Di sicuro l’Inter non potrà essere accoppiata ne al Real, già affrontato nel girone, e ne alla Juventus, poiché appartenente allo stesso paese di provenienza. Lo spauracchio per i nerazzurri sarebbe quello di dover giocare contro una tra, Bayern Monaco, Liverpool, Manchester City e Manchester United, l’Ajax potrebbe invece rappresentare un avversaria sulla carta più agevole, ma che presenta non poche insidie. Chi invece rappresenta la grande speranza per i nerazzurri è il Lille, che del lotto delle prime è sicuramente la squadra più abbordabile.

LEGGI ANCHE:  Calciomercato, per Skriniar al PSG non è ancora finita: la situazione

Le gare d’andata degli ottavi sono state fissate dei giorni del 15, 16, 22 e 23 febbraio e l’Inter giocherà in casa proprio questo turno. Le gare di ritorno sono previste invece l’8, 9, 15 e 16 di marzo. Per il 18 dello stesso mese è stato programmato il sorteggio dei quarti di finale che stabilirà inoltre in tabellone degli accoppiamenti per le semifinali e la finale di Champions del 28 maggio 2022.

Tutte le partite della fase finale saranno disputate alle ore 21:00.

Di, Attilio Emamuele Esposito.