Sei qui: Home » News Inter » L’ex-portiere senza freni: “L’Inter di Conte non era così e il merito è tutto suo!”

L’ex-portiere senza freni: “L’Inter di Conte non era così e il merito è tutto suo!”

Intervenuto a Tutti Convocati, Luca Castellazzi, ex portiere interista, ha parlato della stagione dell’Inter di Inzaghi:

“L’Inter sta trovando una continuità e una sicurezza che vedi nel modo di giocare: è una grande sorpresa, non pensavo crescesse in modo così esponenziale.

La transizione Conte-Inzaghi poteva portare problemi, ma la facilità con cui creano occasioni è disarmante: è l’accreditata maggiore per la vittoria dello scudetto. Se dovesse mantenere questa sicurezza, per gli altri sarebbe dura.

Antonio Conte sulla panchina dell’Inter

Il centrocampo? Un anno fa c’era l’equivoco Eriksen, non si sapeva dove potesse giocare. Ora l’Inter gioca a calcio col baricentro alto e recupera la palla subito: l’Inter di Conte non era così. Questo è un merito di Inzaghi.

La società poi si è mossa bene: quest’estate si prospettava un ritorno agli anni grigi. Invece hanno lavorato bene, poi il contesto vincente esalta tutti, anche chi parte in terza fascia ma riesce ad essere determinante. Eriksen farebbe bene a quest’Inter, l’anno scorso si è snaturato.

Lukaku? Quest’estate, vedendo il gioco dell’anno scorso, mi facevo delle domande senza di lui: quest’Inter arriva al gol col fraseggio e col baricentro alto. Conte ci ha provato, ma non c’era l’equilibrio che oggi c’è“.