Zanetti: “Messi all’Inter? Situazione complicata dopo il Covid! E su Alvarez…”

Intervistato ai microfoni dell’emittente argentina ESPN, il vice presidente dell’Inter, Javier Zanetti, ha chiarito la questione Messi e ha detto la sua sulla situazione di Alvarez.

Ecco le sue parole:

C’è un giocatore argentino che vedi bene all’Inter?

Dire un nome, vuol dire che domani in Italia… Il nostro direttore sportivo è in Argentina a vedere giocatori, fa parte di una strategia che interessa Argentina, Brasile e Uruguay. Molti giovani sono interessanti, si parla molto di Julian Alvarez. In Argentina c’è molta materia prima e non dobbiamo perderla. Mi ricordo quando comprammo Lautaro: se prendi un giovane devi avere la visione di come sarà a tre o quattro anni. La verità è che con lui siamo contentissimi perché da quando è arrivato la sua crescita è stata buonissima. Bisogna contare gli alti e bassi, l’ambientamento, poi si arriva a un equilibrio e si conferma quel che si spera. Con Lautaro siamo felicissimi del presente e del futuro, nell’Inter e nell’Argentina sarà un punto di riferimento“.

Inter Alvarez
ALVAREZ, INTER, ZANETTI

Quale sarà il tuo futuro?

Oggi sono concentrato qui in Italia, contento del mio lavoro. Voglio formarmi ancora, vivo qui da 26 anni, ho tre figli italiani. Abbiamo la nostra Fondazione e tanti amici in Argentina, ma oggi il mio presente è qui“.

Messi all’Inter?

Io sono felice per Leo, l’ho visto poco tempo fa. Si merita tutto, di cuore. La verità è che no, quando c’è stata questa possibilità dopo la pandemia la situazione del club era molto complicata. Credo che nessuno pensasse di vederlo lontano dal Barcellona. E’ stata una grande sorpresa per tutti“.

Ricordi la prima partita in cui i dirigenti dell’Inter ti visionarono?

L’Inter aveva preso Rambert e poi comprò me. In quella gara la gente ha cominciato a conoscermi. Io finisco la partita, non avevo l’auto. Stavo camminando con mio padre e un mio amico e incontrai tutti i tifosi del Boca. Da lì cambiò tutto perché mi invitarono a diversi programmi tv, trovai una telecamera fuori da casa. Questo significa giocare contro il Boca alla Bombonera. Negli anni ho giocato in tante posizioni, a destra come a centrocampo. Mi sono divertito molto nella mia carriera, è stato un privilegio giocare fino a 40 anni“.

Siamo su Google News: tutte le news sull' Inter CLICCA QUI