L’ex arbitro Marelli in diretta: sul rigore

L’Inter sbanca Venezia chiudendo i giochi al 97′ con il rigore di Lautaro. Proprio sull’episodio, a DAZN, ha parlato Luca Marelli, dando la sua interpretazione. “Episodio piuttosto strano quello punito: è il braccio alto e staccato rispetto al corpo di Haps. Per essere calcio di rigore serve l’aumento del volume del corpo, in questo caso elevato ed evidente. Tocca prima la gamba, ma questo conta poco: un giocatore che svirgola il pallone e se lo butta sul braccio non è punibile. In questo caso, il pallone viene calciato, tocca la gamba e rimbalza su un braccio ampiamente fuori dalla sagoma“.

Siamo su Google News: tutte le news sull' Inter CLICCA QUI