Sei qui: Home » Copertina » Conte sentenzia: “Il mio lavoro all’Inter? Venivano da un quarto posto!”

Conte sentenzia: “Il mio lavoro all’Inter? Venivano da un quarto posto!”

Serata amara quella di ieri per Antonio Conte che ha visto soccombere il suo Tottenham contro il Mura nei minuti finali della sfida di Conference League.

Lo stesso Conte, in occasione dell’uscita del settimanale della Gazzetta dello SportSportweek“, ha rilasciato delle dichiarazioni su questa sua nuova avventura appena intrapresa, lasciando anche qualche parola per la sua esperienza passata all’Inter.

CONTE, INTER, TOTTENHAM

Ecco le sue dichiarazioni: “Non mi hanno mai spaventato le sfide, mi basta avere anche solo un 1% di possibilità di vincerle per iniziare la mia battaglia. Non ho mai preso squadre che avevano vinto l’anno prima, i miei sono sempre percorsi di ricostruzione. La Juve veniva da un ottavo posto, il Chelsea da un decimo, l’Inter da un quarto. So che ci vorrà un po’ di pazienza stavolta. A Milano ho lasciato un lavoro finito. Qui devo ricominciare daccapo ed entrare a stagione in corso non è mai semplice. Levy? Ha dimostrato di volermi a tutti i costi. Nelle sue parole e negli investimenti fatti ho percepito una visione: la voglia di eccellere. Fedele a quel motto degli All Blacks, ‘Lascia la maglia meglio di come l’hai trovata’, mi spendo totalmente, anima e corpo, per la società per cui lavoro“.